I bambini di Aleppo riceveranno finalmente istruzione e cibo (FOTO)

Un pasto al giorno a scuola verrà garantito anche ai bambini di Aleppo grazie a due associazioni speciali.

violenze e torture sui bambini

In Siria 1.7 milioni di bambini non frequentano la scuola e il 69% della popolazione vive in estrema povertà: l’emergenza è totale.

Ecco quindi che l’attività svolta da un’associazione di cui ci siamo occupati più volte in passato può davvero fare la differenza.

Attirare i bambini a scuola è importante. Mangiare è vitale. Coniugare le due cose è ideale.

Per questo Mary’s Meals – l’organizzazione che aiuta a incrementare le scuole nei paesi più poveri al mondo –  ha raggiunto la città siriana di Aleppo per aiutare i bambini ad avere un futuro dopo anni di guerra civile.

Mary’s Meals – in partnership con Dorcas, l’organismo internazionale dei Paesi Bassi – ha infatti avviato un programma di alimentazione in 6 scuole nella città di Aleppo, dando ogni giorno 1500 pasti per questi bimbi troppo sfortunati.

Crisi Siria: l’aiuto ai bambini vittime della guerra 

Dopo quattro lunghi anni di guerra civile e decine di migliaia di morti civili, l’assedio – almeno per ora – è terminato. Ora i bambini hanno l’opportunità di recuperare parte della loro spensieratezza e la loro infanzia”, così ha detto Magnus MacFarlane-Barrow, fondatore e CEO di Mary’s Meals.

Ogni giorno i volontari serviranno un pasto caldo: “Promettiamo che questo semplice pasto – reso possibile grazie alla continua generosità e amore dei nostri sostenitori in tutto il mondo – darà speranza e incoraggiamento alle comunità locali a fare il loro primo passo per e verso la lunga ed incerta strada della ripresa”.

L’espansione in Siria segue il progetto in Medio Oriente l’anno scorso, quando i volontari hanno servito un pasto caldo in Libano, vicino a Beirut.

Il programma in Libano, dove lavorano mamme siriane e libanesi fianco a fianco come volontarie, ha lo scopo di smorzare le tensioni tra le comunità, visto che il Libano sta ospitando 1.5 milioni di siriani.

Qui purtroppo due terzi di bambini siriani in Libano non frequentano la scuola, e il 74% di famiglie rifugiate vivono senza sapere cosa mangeranno: così Mary’s Meals e Dorcas stanno offrendo l’aiuto necessario alle persone ormai da troppo tempo senza speranza.

Con l’aiuto in Siria, Mary’s Meals sta agendo in 14 paesi, fornendo cibo a 1.187.104 bambini per ogni giorno di scuola, in paesi come Malawi, di cui vi abbiamo parlato, Liberia, Zambia, Kenya, Haiti, India e Sud Sudan.

Il costo medio per fornire il cibo a un bambino è di soli 15,60 euro all’anno, una cifra accessibile consentita dal fatto che l’associazione Mary’s Meals tiene bassissimi i costi di amministrazione: il 93% delle somme raccolte è destinato alle attività caritative. E ciò è possibile grazie all’elevato numero di volontari che cucinano e lavorano nelle scuole.

E voi unimamme cosa ne pensate? Vorreste contribuire anche voi a garantire un pasto al giorno per un anno a un bambino siriano? Noi vi consigliamo di visitare il sito di Mary’s Meals.

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta