Giovani mamme: il disagio giovanile influisce sulla maternità

Il fenomeno delle Baby Mamme nella nostra società e le cause che lo alimentano

giovane mamma adolescente con in braccio bambino

Un dato impressionante emerge dagli studi circa la maternità in età adolescenziale.

Fra le ragazze che vivono la  maternità in età adolescenziale tra  il 50% e il 60% di loro  hanno alle spalle una storia di abuso fisico e/o psichico.

Non è certamente provato che le  difficoltà che le mamme giovani si trovano ad affrontare siano riconducibili  ad esperienze di abuso o di difficoltà  socio/economiche, ma la casistica è molto alta.

Queste condizioni conducono sempre  assenza di punti di riferimento familiari, fondamentali quando si affronta un momento così importante della esistenza di una donna.

Solo in Lombardia si  registrano ogni anno oltre 2.000 bambini nascono da una mamma che ha meno di vent’anni.

Partendo da questo grave dato, che la Fondazione Ambrosiana per la Vita in partnership con Università di Milano Bicocca,  A.O. San Paolo e con il contributo di Fondazione Cariplo hanno avviato una iniziativa dal nome :  ” Madre adolescente: due minori a rischio.

Il progetto compirà il prossimo giugno 3 anni, e già dallo scorso si sono cominciati a raccogliere buoni risultati allargando la sperimentazione sul territorio alla Cascina Grande di Rozzano. Esso rivolge un sostegno non solo medico, ma anche psicologico e sociale alle mamme adolescenti, per accompagnarle  sia prima della nascita del figlio, sia nei due anni successivi.

E’ sempre  importante che le mamme non siano lasciate sole. Ancor più queste Baby Mamme che devono essere aiutate ad occuparsi della crescita del proprio bambino ed insieme di loro stesse, è fondamentale.

Ci auguriamo che di questi progetti possano godere le giovani mamme di tutta l’Italia, e non solo di qualche area… ma,  ancora  di più, ci auguriamo che vengano attuate azioni di prevenzione affinchè quell’impressionante percentuale di mamma adolescenti segnate da storie di forte disagio familiare/sociale/economico possa cominciare diminuire e non più aumentare!

E voi unimamme cosa pensate??

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta