Dormire con il caldo: 5 “dritte” per un sonno sereno

Dormire con il caldo: ecco qualche accorgimento per sonni sereni nonostante le temperature hot.

caldo torrido

 


 

E’ arrivata l’estate e con essa il caldo torrido. Mai come quest’anno boccheggiare davanti al ventilatore è diventato un must: il ciclone africano Flegetonte infatti ha portato temperature da record, con punte anche di 40 gradi. Bello, eh, bellissimo se non fosse che le zanzare, l’alone di sudore sotto le ascelle, il conseguente puzzo rendono la situazione meno idilliaca. Soprattutto dormire è un grosso problema: spesso ci si rotola nel letto in attesa di trovare la posizione giusta, mentre le zanzare ronzano nelle orecchie nonostante le zanzariere. Come provare a dormire nonostante il caldo? Ecco qualche pratico consiglio per notti più serene

Dormire con il caldo: qualche dritta

Innanzitutto bevete: sembra scontato, ma l’idratazione è la cosa più importante quando si perdono molti liquidi. Se vi sentite stanchi o spossati a causa delle notti insonni potete anche assumere delle bustine di magnesio che vi ridaranno i sali minerali persi.

Un’altra opzione è quella di fare una doccia, meglio se tiepida, prima di andare a letto: magari non asciugatevi del tutto, in modo da mantenere un leggero grado di umidità per la vostra pelle, cosicché vi sentirete più freschi.

Evitate – come ogni altro periodo dell’anno – di mangiare troppo pesante: la digestione fa infatti innalzare la temperatura e quindi si ha la sensazione di avere più caldo. Magari è meglio non finire la peperonata, ma privilegiare cibi leggeri come insalata, pesce e legumi.

Posticipare l’ora in cui andate a letto: se faticate a dormire, meglio andare a letto un po’ più tardi quando magari fa un po’ più fresco e dormire di filato piuttosto che tanti risvegli notturni.

Umidificate l’ambiente: potete ad esempio spruzzare le tende, appendere degli abiti bagnati, usare appunto degli umidificatori per rendere l’ambiente un po’ più fresco. Infine, c’è sempre il buon caro vecchio condizionatore: selezionate una temperatura mite, non il ghiaccio al Polo Nord, e vedrete che la mattina vi sveglierete freschi e riposati.

 

E voi unimamme, quali accorgimenti usate?

 

(Fonte: Linkiesta)

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta