“Dove nasce l’arcobaleno”: il sorriso di 8000 bambini è merito di un ragazzo

Con un libro si fanno sorridere i bambini: il viaggiatore e ambasciatore del sorriso, Andrea Caschetto, ci racconta il suo giro del mondo degli orfanotrofi.

andrea-caschetto-cicatriceAndrea, hai un tumore nel cervello” inizia così il primo post che potete leggere sulla pagina Facebook di Andrea Caschetto, un ragazzo di 26 anni che ha deciso di dedicare la sua vita agli orfani.

Andrea, che abbiamo seguito nel suo viaggio intorno al mondo per gli orfanotrofi, è un giovane “alternativo”, perché a differenza di tanti suoi coetanei ha scelto di dare un senso speciale alla sua vita.

“Dove nasce l’arcobaleno”: il libro di Andrea Caschetto per far sorridere ancora i bambini

andrea-caschetto-2Andrea, lo ricordiamo, è orfano di padre ed è cresciuto con la mamma e il nonno. A 15 anni ha scoperto di avere un tumore al cervello, ed è stato operato. Il segno è la cicatrice sulla testa, di cui va orgoglioso.

Dopo l’operazione sono iniziati i suoi problemi con la memoria, lo chiamavano infatti “memoria zero” perché non ricordava nulla o quasi. C’è stato però un momento in cui tutto è cambiato: è stato quando per la prima volta, 4 anni dopo l’operazione, si è recato in un orfanotrofio in Africa e dove ha incontrato tanti bambini. Al ritorno da quel viaggio, Andrea si è stupito di ricordare tutti i volti dei bambini e ciò che aveva fatto con loro. Andrea ricordava ciò che lo aveva emozionato. E quindi ha iniziato un percorso per sviluppare questa memoria emotiva, legata ai sentimenti. Con il metodo appreso ha potuto continuare gli studi, laureandosi in Media Marketing e prendendo anche un master in Cooperazione Internazionale.

Andrea nel febbraio del 2015 è poi partito per il suo viaggio intorno al mondo negli orfanotrofi che ha toccato tantissimi paesi e durante il quale è venuto in contatto con più di 8000 bambini, facendoli sorridere e divertire tutti.

Il sorriso è come un seme e lo pianto ovunque“, è la filosofia di questo ragazzo.


Oltre al viaggio per gli orfanotrofi, Andrea è stato invitato all’Onu dove ha tenuto un discorso sulle sue attività umanitarie ricevendo una standing ovation incredibile. 

Recentemente è stato invece invitato a Monte San Giusto, in provincia di Macerata, a ritirare il premio “Resilienza” durante il festival “Clown&Clown”, per la sua capacità di superare i momenti anche più difficili.

andrea-caschetto-4Quest’estate è stato anche in Nigeria dove ha potuto vedere con i suoi occhi il grande lavoro da Suor Enza di Emmanuel Family che sta cercando di costruire una scuola per i bambini del posto. Per aiutarla Andrea ha anche lanciato un contest, assieme a due suoi amici che hanno inventato un braccialetto intelligente “Amyko del Sorriso“, contenente i dati medicosanitari di chi lo indossa, grazie al quale è possibile aiutare questa Suora e vincere un viaggio con Andrea da questi bambini.

Grazie alla Giunti Editore Andrea è riuscito infine a pubblicare un libro dal titolo “Dove nasce l’arcobaleno“in cui racconta il suo viaggio e grazie al quale destinerà tutti i ricavi ad  alcune onlus da lui “verificate” per realizzare progetti per i bambini.

Il primo progetto finanziato è la Ludoteca di Africa Milele Onlus, una piccola onlus della quale vi abbiamo parlato, e con la quale Andrea è tornato in Kenya.

andrea-caschetto-5Il messaggio che Andrea vuole diffondere, come lui stesso scrive, è: “non avete bisogno di un tumore per amare qualcosa che possiamo perdere ogni giorno. Affrontate le vostre giornate ringraziando la vita. Solo così tutti i vostri problemi, non saranno solo tali, ma saranno delle piccole situazioni da trasformare in positività nel miglior tempo possibile“.

E voi unimamme, aiuterete Andrea in questo suo progetto comprando il suo libro e permettendo così a tanti bambini di sorridere? Noi speriamo di si!

Per chi volesse incontrarlo, Andrea in questi giorni è in giro per l’Italia per la promozione del libro: prima tappa Roma.

Seguitelo sulla sua pagina per saperne di più!

Segue un video di Andrea che mostra una delle realtà più belle in cui è stato nel suo viaggio.

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta