Finalmente nata la banca delle adozioni, ma sono in calo le coppie che adottano

E’ nata la banca delle adozioni che permette di incrociare bimbi adottabili e famiglie idonee, ma le coppie che adottano sono sempre di meno.

Adottare è un gesto bellissimo. Si accolgono nella propria casa un bambino o più bambini meno fortunati, senza una casa e senza una famiglia, la cui vita sarebbe incerta senza un sostegno. Per adottare l’iter è molto duro e la sua durata scoraggia molte coppie, visto che si parla di anni prima che si venga dichiarati idonei.

Un primo passo verso la semplificazione è la Banca Dati dei Minorenni adottabili e delle famiglie disponibili. Però, c’è un però macroscopico. Vediamolo insieme.

Banca Dati Minori Adottabili: non ci sono più famiglie disponibili 

Dopo 16 anni la banca dati è diventata una realtà come si legge su Vita, visto che tutti i tribunali per i minori hanno installato il sistema operativo per accedere alla banca dati: il procedimento iniziato a febbraio 2013 finalmente è completato. Questo non significa che funzioni, ma almeno che si sia completato l’iter.

La Banca permetterà di incrociare le caratteristiche dei bimbi adottabili e delle coppie disponibili ad adottare su tutto il territorio nazionale, cercando quindi la miglior famiglia possibile per ciascun bambino.

La Banca conterrà per i bambini:

  • dati anagrafici, condizioni di salute, famiglia di origine ed eventuale esistenza di fratelli
  • attuale sistemazione
  • precedenti collocamenti
  • provvedimenti dell’autorità giudiziaria minorile
  • dati contenuti nei certificati del casellario giudiziale per i minorenni

Mentre per le coppie conterrà:

  • dati anagrafici
  • residenza
  • domicilio
  • recapito telefonico
  • stato civile
  • stato di famiglia
  • condizioni di salute
  • condizioni economiche
  • caratteristiche socio demografiche della famiglia
  • motivazioni, altri procedimenti di affidamento o di adozione ed il relativo esito
  • dati contenuti nei certificati del casellario giudiziale e ogni altra informazione idonea al miglior esito del procedimento. L’accesso alle informazioni è dedicato solo ai magistrati dei tribunali per i minorenni 

Se il numero dei minori dichiarati adottabili nel 2001 era di 1.096 e nel 2015 è stato di 1345, secondo i dati ufficiali, è invece in calo la disponibilità di coppie disposte all’adozione.

Nonostante nel 2015 per i 1345 minori dichiarati adottabili siano state presentate 9.007 domande (ovvero 7 coppie per ogni bambino), si assiste ad un minimo storico rispetto al 2006 quando le coppie disponibili erano 16.538 ( -45%).

Anche nelle adozioni internazionali si è assistito ad un calo drastico: dalle 8.274 domande  nel 2004 si è scesi nel 2015 a 3.668 (-55%).

E voi unimamme cosa ne pensate?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta