Scoprire di essere incinta a gravidanza avanzata: le cause e le conseguenze

Esploriamo la gravidanza criptica per sapere in cosa consiste e cosa comporta per le donne che la sperimentano.

 

gravidanza cripticaLa gravidanza criptica, fenomeno per cui una donna non scopre di essere incinta fino alla 20° settimana, o fino a 5 mesi, capita per un caso su 500.

Il dottor Christian Sharp della Winsconsin School of Medicin and Public Health aggiunge di aver assistito a più di 500 gravidanze e di aver visto una o due gravidanze criptiche.

Gravidanza criptica: perché, come avviene, quali le conseguenze sulle mamme

Tra le cause di questo fenomeno, che appare essere in crescita, vi sono i test che danno un falso negativo, oppure si effettua il test troppo presto o lo si usa in modo scorretto.

Molte donne poi scambiano piccole perdite per mestruazioni o magari hanno problemi con il ciclo.

Come accennato ci sono numerose condizioni mediche che impediscono alle donne di avere il ciclo e quando questo salta per mesi loro non se ne preoccupano.

In caso di gravidanza criptica le donne, a livello fisico, non mostrano di essere in stato interessante, questo capita sia alle donne dalle forme un po’ più abbondanti, sia a quelle più minute.

Michelle Mulvehill, per esempio, rientra in uno di questi casi, benché avesse sentito dei colpetti allo stomaco aveva pensato che si trattasse di bolle di gas e non certo di una bimba.

Alla donna era stata inoltre diagnosticata la Sindrome da Policistosi ovarica e sterilità, quindi nulla le aveva fatto pensare che potesse essere incinta. “Non avevo nausee, non avevo messo su peso, i miei piedi non si erano ingrossati” ha rimarcato la donna che poi ha dato alla luce una piccola alla 32° settimana.

Diverso è invece lo scenario per quelle mamme che hanno problemi mentali, questo è il parere della dottoressa Ruta Nonacs.

A causa di disordini psicotici alcune donne potrebbero non interpretare in modo corretto i sintomi o soffrire di un’estrema dissociazione dal loro corpo a causa di traumi sessuali.

La dottoressa, specializzata in psichiatria, è però concorde sul fatto che molte donne che non hanno problemi psicologici non colgono i segni perché hanno cicli irregolari o non pensano potrebbero mai rimanere gravide.

Caitlin Beckner, una mamma ventottenne che ha avuto un’esperienza simile sottolinea che tutti le chiedono “come facevi a non saperlo?”.

A questo lei risponde: “non sono sicura si trattasse di negazione non mi è mai mai venuto in mente che potesse essere vero. Avevo escluso completamente dal mio cervello l’ipotesi gravidanza dopo aver inserito una spirale”.

Quando, in seguito, è diventata consapevole della gravidanza si è preoccupata per la salute del figlio. Durante la gravidanza aveva bevuto alcol, per fortuna questo non ha avuto effetti sul figlio, che adesso ha tre anni ed è un bimbo vivace.

Inoltre sia lei che il marito avevano due lavori molto intensi e vivevano in un monolocale, quindi potete immaginare lo stress di doversi preparare ad accogliere un bimbo con così poco preavviso.

Purtroppo Cailtlin ha sviluppato una depressione post partum. “Per me, il fatto di non aver saputo di essere incinta per così tanto tempo mi ha fatto pensare che ci fosse qualche istinto materno che avevo mancato”.

Non ci sono studi sui risultati emotivi di una gravidanza criptica ma la Nonacs ritiene che questi possano essere simili a chi deve affrontare una gravidanza non voluta.

Questa è solitamente associata ad ansia e depressione.

“Come le donne vivono la situazione, quanto sostegno ricevono, possono influenzare enormemente sul loro comportamento durante la gravidanza e nel post parto. Le donne con una gravidanza non voluta sono più a rischio di malattie mentali” dichiara la dottoressa Nonacs all’Huffington Post.

Unimamme e a voi è mai successo niente di simile?

Vi ricordate la storia di mamma Katie che si accorse di attendere un bebè solo all’ottavo mese?

E se vi accadesse come reagireste?

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta