I giovani e la solidarietà: una lavanderia mobile per i senzatetto! (FOTO&VIDEO)

Un’idea geniale di due energici ventenni per aiutare i senzatetto: una lavanderia mobile che on the road incontra chi ha bisogno.

orange sky

La solidarietà è un valore molto importante, secondo l’indagine dell’Osservatorio Generazione Proteo emerge che è il valore principale dei giovani di oggi. Ma non sono solo le condizioni economiche e sociali italiane ed europee a far emergere su tutti questo sentimento, ed a dimostrazione di questo vi facciamo conoscere una buona pratica che arriva direttamente dall’altra parte del mondo, dalla terra dei canguri.

La lavanderia mobile per i senzatetto

orange sky1

Si tratta di una lavanderia mobile per i senzatetto, che grazie all’installazione su quattro ruote è in grado di raggiungere e stare a servizio di chi ha bisogno muovendosi su strada. Nata nel luglio del 2014 dalle brillanti menti di due amici ventenni,  Lucas Patchett e Nicholas Marches. Orange Sky Laundry è il nome di questo gruppo costituito in tutto da sette membri con una vasta gamma di competenze ed esperienze di vita, e da molti volontari tra i 18 e 30 anni che prestano la loro energia per dare “gas” al progetto.

orange sky2

Si tratta di una esperienza assolutamente unica nel suo genere, un minivan dotato di 2 lavatrici e 2 asciugatrici che offre a chi non ha fissa dimora la possibilità di lavare indumenti e coperte. Il furgone così attrezzato ha cominciato a muovere i primi passi nella cittadina di residenza degli stessi inventori, Brisbane, su base totalmente volontaria. Mentre la lavatrice fa il suo lavoro, è possibile anche ricevere un pasto caldo. OrangeSky gira infatti in partnership con dei furgoni alimentari cosicché mentre i vestiti vengono lavati e asciugati si può erogare anche un pasto caldo.

senzatetto nel furgone lavanderia


L’obiettivo è quello di estendere entro la fine del 2015 il servizio in tutta l’Australia, ma  tre gli scopi fondanti e principali del progetto sono:

  • migliorare gli standard di igiene dei senzatetto australiani
  • migliorare gli standard di salute e ripristinare il rispetto per se stessi
  • ridurre sui senzatetto la pressione sulle risorse a disposizione

Perché il nome  OrangeSky?

La canzone, OrangeSky di Alexi Murdoch è stata una grande ispiratrice di questo progetto. “Ho fatto un sogno mi trovavo sotto un cielo arancione, con mio fratello in piedi davanti a me” sono alcune parole del brano. L’intero messaggio della canzone è quello di aiutare il prossimo, i fratelli e le sorelle. Questi valori sono di importanza fondamentale e centrali nel progetto.

Care Unimamme, vi lasciamo a questo video in cui questi “energici” ragazzi fondatori e realizzatori dell’idea ne mostrano il funzionamento.

Che ne pensate? Vi piace questa idea?

 

(Fonte: Orangeskylaundry; pagina FB OSLaundry)

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta