Una mamma sceglie di “sacrificare” due figli per salvare la sorellina (FOTO)

Una mamma viene posta davanti una scelta difficile: decidere se rischiare la vita dei suoi 3 figli o lasciarne morire uno, come suggerito dai medici.

mamma sacrifica 2 figli per la sorellinaCi sono scelte che una mamma non vorrebbe mai fare, ma a volte si è obbligati.

Chloe, una mamma australiana di 22 anni, ha vissuto questa situazione ed ha fatto la scelta giusta.

Chloe e Rohan, insieme dai tempi del liceo, già genitori di 3 maschietti, Evan di 3 anni, Otto di 2 e Felix di 1 anno, volevano fortemente una bimba così decisero di tentare un’ultima volta ad avere il quarto figlio.

Chloe rimase subito incinta ed iniziò subito a preparare i 3 figli sul futuro arrivo di una sorellina o di un fratellino.

Al momento della prima ecografia, a 6 settimane, però Chloe e Rohan ebbero un’incredibile sorpresa: non aspettavano un quarto figlio, aspettavano un quarto, un quinto e un sesto figlio. Aspettavano infatti 3 gemelli! Inutile dire che entrambi rimasero senza parole.  Chloe era spaventata, sconvolta, ma anche incredibilmente felice. Solo all’ecografia successiva però il medico li informò che si trattava di 2 maschi e 1 femmina. Chloe e Rohan, che oramai avevano “digerito” il fatto che fossero 3,  rimasero deliziati dalla notizia, ma il medico aggiunse che la piccola stava purtroppo crescendo poco. I due fratelli stavano occupando tutto lo spazio disponibile e ogni giorno la situazione peggiorava.

mamma sacrificaI dottori iniziarono così a dire a Chloe che avrebbe dovuto iniziare a pensare di dover perdere la figlia. La bambina, il cui nome scelto era Pearl, non stava crescendo e rimanendo in utero rischiava di morire. Un’alternativa poteva essere quella di farla uscire prima, ma l’operazione avrebbe comportato dei rischi anche per gli altri 2 fratellini, Rufus e Henry.

Chloe doveva quindi scegliere tra due opzioni:

  • dare alla piccolina una possibiltà di vita ponendo però i 2 maschietti a rischio
  • lasciare che i 2 maschietti continuassero a crescere sani e forti ma di fatto togliendo così speranze alla figlia.

Alla fine scelse la prima opzione: i tre sono infatti nati a 28 settimane, il 3 luglio di quest’anno.

Chloe ricordando quei momenti racconta: “La mia mente si trovava sul binario unico “VOGLIO TUTTI I MIEI FIGLI“, ho considerato solo per pochi istanti l’alternativa, ho fatto tanta ricerca e ho provato a sentire cosa avrebbero provato. Sapevo che sarebbe stata dura ma non potevo arrendermi per lei. Sapevo che era forte perchè era arrivata a 28 settimane pur ricevendo pochissimo nutrimento nell’utero.

E continua “Mi sono sentita molto in colpa per la mia decisione di partorire, specialmente all’inizio quando i miei tre bambini sono stati così tanto in ospedale e Pearl stava scendendo al di sotto del suo peso alla nascita, 690 gr, era in un incubatrice, lottando contro le infezioni, ma tenendo duro. A volte ho pensato di aver preso la decisione sbagliata, ho immaginato che se avessi presi l’altra decisione nessuno di loro avrebbe sofferto. Ed era difficile ammettere e gestire quei sentimenti.

Ma ogni giorno che passava i 3 diventavano sempre piu’ forti, e Chloe poteva dedicarsi a loro grazie a Rohan che pensava ai 3 piu’ grandi.

la piccola di chloe

Oggi che i miei 3 bambini ce l’hanno fatta e stanno tutti bene, voglio dire che sono così felice e grata per come tutto è andato. Se penso alla scelta che ho fatto il mio cuore batte forte pensando all’alternativa. Non potevo immaginare una vita senza di lei e sono così orgogliosa di tutti e 3. Non vedo l’ora di vederli crescere.”

Oggi i Dunstans sono a casa felici e i bambini crescono sani. Se volete seguiteli sulla loro pagina Facebook, dove postano aggiornamenti e foto sui loro bellissimi 6 figli.

Chloe e Rohan ora possono davvero fermarsi: 5 maschi e 1 femmina e tutti sotto i 4 anni! Complimenti!

E voi unimamme cosa ne pensate della scelta di Chloe? Avreste preso la stessa decisione?

 

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta