Scoperta una sostanza del latte materno che uccide le cellule tumorali

Nuovi studi indicano come il latte materno possa essere usato per combattere efficacemente il cancro.

donna allatta al seno bimboMamme che allattate al seno, forse non sapete ancora che non state “solamente” sostenendo il vostro bambino in uno dei modi più dolci e naturali possibili, ma state anche combattendo la battaglia contro il cancro, almeno secondo alcune ricerche scientifiche.

Una sostanza del latte materno uccide le cellule tumorali

Solo qualche tempo fa vi avevamo raccontato la storia di una mamma che aveva donato parte del suo latte alla madre morente a causa del cancro, allo scopo di alleviare un po’ le sue sofferenze.

Uno studio svedese che ha pubblicato i risultati della sua indagine sul famoso giornale Plos One, ha scoperto che la lattoalbumina, sostanza contenuta appunto nel latte materno, è letale per le cellule tumorali.

Nel 1980 uno studio del Centers for Disease Control and Prevention aveva stabilito che i bambini allattati al seno avevano meno probabilità di incorrere in un cancro di quelli allattati con latte artificiale

Più recentemente, gli studiosi hanno scoperto, che la sostanza HAMLET (dalla definizione originale della proteina: “Human Alpha-lactalbumin Made LEthal to Tumor cells“):

  • “uccide” 40 tipi diversi di cancro
  • potrebbe avere effetti positivi anche su
    • cancro alla pelle,
    • tumori alle membrane mucose
    • tumori al cervello
  • attacca solo le cellule cancerose e non intacca quelle sane.

Dopo l’originaria scoperta delle proprietà dell’HAMLET nella lotta ai batteri, le università svedesi di Lund e Gothenburg hanno evidenziato le capacità anti cancerogene di questa proteina.

Roger Karlsson, professore assistente presso l’Università di Gothenbur dichiara: “l’HAMLET è una concentrazione di lattoalbumine e acido oleico presente nello stomaco dei bambini“.

Assodati quindi i benefici dell’HAMLET sui bambini, si aprono nuove frontiere anche per gli adulti. Sempre secondo gli studi portati avanti dal Professor Karlsson i pazienti con un cancro alla vescica urinaria a cui è stato somministrato l’HAMLET attraverso la soluzione nel catetere hanno visto ridursi la dimensione del tumore in cinque giorni.

La ricerca per una cura contro il cancro non finisce qui, perché c’è un’altra sostanza chiamata lattoferrina, che secondo alcune ricerche è capace di inibire la crescita di tumori negli animali.

Giungono poi alle cronache storie di persone che per hanno usato il latte materno per curare il proprio cancro.

E voi unimamme come vi sentite davanti a questa notizia? Sapevamo che tanti sono i benefici del latte materno, ma addirittura che potesse contrastare il cancro non lo immaginavamo di certo!

Bello sarebbe se davvero grazie al latte si arrivasse a sconfiggere una delle malattie più spaventose di questi ultimi anni? Non credete?

Parlatene con noi.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta