Mangiare divertendosi: ecco i piatti con i mostri fatti da un papà

David Laferriere, un papà disegnatore che crea panini speciali per la gioia dei suoi figli!

Quante volte mettendo a tavola i vostri bambini avete sentito dire “non mi piace”, “non voglio mangiare” e così via?

Quando arriva l’ora di pranzo, infatti, i bambini possono essere estremamente svogliati. Ci sono genitori che vivono il momento del pasto come un incubo per le difficoltà che, quotidianamente, incontrano quando è ora di sedersi a tavola.

E ci sono, invece, genitori che, usando un pizzico di fantasia, riescono a trasformare il momento del pasto in un momento di gioia.

Il problema, infatti, non è la voglia di mangiare dei più piccoli ma il modo in cui si propone loro il pasto.

Il modo migliore, infatti, per stuzzicare il loro appetito è farlo con fantasia, cercando di ricreare personaggi del mondo dell’immaginazione, come ha fatto Lee Samantha che per stuzzicare l’appetito della sua bambina ha creato dei piatti che assomigliano a delle vere opere d’arte.

La stessa cosa ha fatto un papà attento alle esigenze dei suoi figli. David Laferriere, illustratore del Wheaton College nel Massachusetts, sul sito Flickr, ha condiviso con il resto del mondo le immagini dei sandwiches che, ogni giorno, prepara per i suoi bambini.

Non si tratta di semplici panini ma di veri disegni che alla fantasia e al divertimento uniscono il gusto il mangiare un ottimo panino.

Sono davvero tanti i sandwichs speciali preparati per la gioia dei più piccoli, quali:

  • il pupazzo di neve travestito da Batman
  • l’uomo con i baffi e gli occhiali
  • lo smile sorridente
  • la papera che si rilassa in acqua
  • il bambino più bello del nuovo anno
  • il robot con un occhio solo
  • il gatto nello spazio
  • lo spaventapasseri
  • il dinosauro
  • il drago
  • il clown
  • la meteora

L’iniziativa ha ottenuto un notevole successo. Gli utenti, infatti, hanno accolto con entusiasmo l’idea di questo papà e i commenti alle immagini pubblicate da David Laferriere sono molto commoventi.

Un’abitudine – spiega ancora il papà disegnatore – nata per rallegrare la loro pausa pranzo a scuola”, afferma David Laferriere.

Un piccolo gesto d’amore che dimostra come il voler bene ai propri figli passa anche da gesti piccoli e affettuosi come trovare il modo per farli mangiare.

E voi, care unimamme, cosa avete escogitato per convincere i vostri cuccioli a mangiare senza problemi il pranzo?

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta