Prematura “nata morta” viene seppellita ma accade il miracolo! (FOTO)

In Cina una donna convinta di aver avuto un aborto spontaneo viene ricoverata in ospedale e la figlia seppellita. In realtà non era un aborto, ma un parto prematuro.

bimba prematura


Unimamme, la storia che vogliamo raccontarvi oggi, ambientata in Cina, ha davvero dell’incredibile.

La signora Lu, al quarto mese di gravidanza, si trovava nella fattoria in cui vive quando improvvisamente ha avvertito delle fitte fortissime.

Quando il marito, avvertito del problema è riuscito a tornare a casa per aiutarla, l’ha trovata in una pozza di sangue con accanto il corpicino di una bambina che tutti hanno creduto essere nata morta in seguito ad aborto spontaneo.

bimba prematura


Al personale dell’ambulanza che ha trasportato la signora Lu in ospedale, il marito ha infatti detto che per la piccina non c’era piu’ nulla da fare, perchè era morta.

Una volta giunti in ospedale, però, un dottore ha avvertito He Yong che la bimba andava controllata, perché poteva sempre esserci una chance che fosse nata viva.

bimba in incubatrice


Tornato a casa He Yong ha appreso che la suocera aveva già sepolto il corpicino della piccola in cortile. Il padre della bimba allora si è lanciato fuori e, dopo aver estratto la figlia, ha scoperto che questa respirava ancora, nonostante fossero passate 2 ore.

cortile


Tornato in ospedale con la piccola, i medici hanno stabilito che la moglie di He Yong aveva dato alla luce la piccola a 6 mesi di gravidanza e non a 4 come fino a quel momento avevano pensato.

La piccola sopravvissuta è rimasta in ospedale per 3 giorni assieme alla mare, poi i soldi sono finiti e i genitori hanno dovuto riportarla a casa.

coppia cinese


He Yong ha spiegato così la sua drammatica situazione: “mia suocera ha una malattia cronica, ho un’altra figlia di 7 anni e mia moglie ha perso il lavoro, sono l’unico che lavora”. Fortunatamente la vicenda non è stata trascurata dai media cinesi e così molte persone, venute a conoscenza dei problemi di questa famiglia, hanno deciso di donare dei soldi. Ciò ha consentito ai genitori di riportare la bimba in ospedale, e attualmente è in terapia intensiva perchè prematura.

Unimamme, questa storia ci ricorda quella del piccolo bimbo cinese sopravvissuto dopo essere finito nello scarico di un bagno, e dimostra che a volte la vita è più forte di tutto.

 

 

Fonte: Daily Mail.com.uk

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta