Quando il “selfie” diventa malattia: la storia di un ragazzo che si scatta 200 foto al giorno (Video)

Selfie, selfie, selfie, ovunque! Quando una moda può diventare pericolosa: è il caso di Danny Bowman è un diciannovenne affetto da dipendenza da selfie.

ragazzo selfie addiction

La moda del selfie sta spopolando di questi tempi, con conseguenze a volte drammatiche come nel caso del diciannovenne inglese Danny Bowman.

A Danny è stato infatti diagnosticato un disordine dismorfico del corpo e un disturbo ossessivo compulsivo, inoltre il ragazzo ha sviluppato una dipendenza da selfie che lo porta a scattare fino a 200 foto al giorno di se stesso.

Il caso di Danny è particolarmente estremo. Non si tratta di vanità, ma di salute mentale. Il tasso di suicidi è molto elevato” riferisce lo psichiatra Dr. David Veale.

La dipendenza da selfie però non è l’unica conosciuta dagli psichiatri di questi tempi, esiste infatti anche la dipendenza da Facebook che prevede 6 punti fondamentali:

  • si trascorre molto tempo pensando a Facebook
  • si sente sempre il bisogno di usare Facebook
  • si utilizza Facebook per dimenticare i propri problemi personali
  • si è cercato di ridurre l’uso di Facebook senza successo
  • si diventa irrequieti se viene vietato l’utilizzo di Facebook
  • si utilizza così tanto Facebook che ha avuto un impatto negativo sul nostro lavoro.

Una ricerca condotta presso l’Università del Michigan nel 2013 su studenti del college e adulti di mezza età ha evidenziato che le persone con tratti narcisistici postavano più frequentemente sui social network.

Le nuove tecnologie, come abbiamo visto per l’iniziativa No Make Up Selfie possono essere utilizzate per fini benefici, ma come racconta la storia di Danny per qualcuno l’ansia di esserci può diventare fonte di patologia.

Segue un video in cui Danny spiega come ha fatto a diventare dipendente da selfie e come ha ricevuto l’assistenza di cui aveva bisogno.

E voi unimamme amate farvi i selfie da sole o coi vostri figli? Ma soprattutto, i vostri figli piu’ grandi come si comportano al riguardo?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta