Rinite: in gravidanza si ammala il 60% delle donne

La rinite allergica colpisce il 60% delle donne in gravidanza: come curarla?

Donna con il raffreddore si soffia il naso

Quando arriva la brutta stagione, il naso chiuso e il raffreddore sono sintomi comuni delle malattie da raffreddamento. Se però si è in dolce attesa questi segnali possono essere equivocati, come dice la ricerca condotta dall’ Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Federico II di Napoli: si tratta infatti della rinite gravidica, malattia di cui, secondo le statistiche, si ammalerebbe più della metà delle donne in gravidanza, circa il 60%.

  • Naso chiuso,
  • secrezione abbondante di muco,
  • starnuti a raffica, prurito al naso,
  • voce nasale

rappresentano appunto il manifestarsi della rinite: certo, di per sé non si tratta di sintomi gravissimi, ma possono essere molto fastidiosi, magari rovinando gli ultimi mesi di gestazione. A causarla sono gli ormoni, gli estrogeni e il progesterone, che hanno un effetto sull’aumento della vascolarizzazione e delle secrezioni ghiandolari, causando il gonfiore della mucosa nasale e la relativa congestione.

Solitamente questa sintomatologia si può trattare con antistaminici, cortisone o vasocostrittori, ma si sa che i farmaci sono da assumere in gravidanza con il contagocce.

Come risolvere allora la rinite allergica? Facendo dei lavaggi nasali con l’acido ianuronico! Esatto, proprio quello che dovrebbe servire a rendere la pelle più giovane. In farmacia esistono delle soluzioni di sodio ialuronato in fiale allo 0,3%. La loro efficacia è attestata nel 55% dei casi, anche se non è detto che i sintomi spariranno del tutto. Insomma: dovete avere pazienza.

E voi unimamme? Avete mai sofferto di rinite allergica?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta