Se la moglie è felice il matrimonio funziona, lo dice la scienza!

Secondo alcuni ricercatori la felicità coniugale e familiare è direttamente proporzionale al livello di felicità della moglie, perchè contagiosa!

Che la donna fosse il fulcro della famiglia era un dato ormai scontato, soprattutto per noi di universomamma abituate a conoscere il mondo femminile, ma che, addirittura, dalla sua felicità dipendessero tante cose è davvero una novità. E già, secondo alcuni ricercatori della Rutgers University del New Jersey, infatti, se la moglie è felice lo è anche il resto della famiglia, in primis il coniuge che viene letteralmente “contagiato” dalla sua compagna.

La ricerca, pubblicata poi sul Journal of Marriage and Family, condotta su 394 coppie di anziani sposate da molti anni, ha preso in considerazione il rapporto tra i coniugi.

I ricercatori hanno chiesto alle coppie partecipanti

  • cosa apprezzavano del partner
  • cosa li infastidiva

e per di più hanno anche chiesto loro di tenere un diario sul quale scrivere giornalmente

  • i momenti felici trascorsi insieme nelle 24 ore precedenti,
  • cosa li aveva entusiasmati
  • le sensazioni vissute nella routine quotidiana, facendo shopping, pulendo casa o guardando semplicemente la Tv.

Il dato davvero interessante che si evince dalla ricerca è che, a differenza della donna, la quale non subisce alcuna influenza esterna, il marito è tanto più felice se la moglie è soddisfatta della sua vita coniugale e, viceversa, ne risente se la sua compagna è insoddisfatta.

I ricercatori hanno infatti sottolineato che “È la donna a possedere le chiavi del successo di un matrimonio. Più la moglie è soddisfatta della sua vita coniugale, più lo sarà anche il marito, non si può dire, invece, che sia vero il contrario: la felicità dell’uomo non influenza quella della moglie”. Aggiunge ancora Deborah Carr, co-autrice della ricerca, “Il motivo potrebbe essere ricondotto al fatto che le donne tendono a parlare molto di più delle loro emozioni rispetto agli uomini. I dubbi e i pensieri infelici dei mariti, invece, non vengono espressi alla moglie e quindi non intaccano il rapporto”.

Sempre nella stessa ricerca si mette in evidenza il diverso approccio alle malattie da parte dei coniugi. Sembrerebbe, infatti, che i mariti riescano a mantenersi più calmi e pragmatici nell’affrontare un’eventuale malattia delle mogli mentre queste ultime sarebbero più apprensive e più catastrofiche. Sarà vero?

Un altro punto a favore delle donne quindi: la felicità matrimoniale e familiare è tutta sulle nostre spalle.

E voi, unimamme, cosa ne pensate a tal proposito? È una novità oppure eravate già a conoscenza di quanto tutto sia conseguenziale al vostro umore?

 

(Fonte: huffingtonpost.it)

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta