Uomini e donne: se non ci capiamo è colpa del cervello!

La comprensione tra i sessi è un traguardo molto difficile, complice innanzitutto una differenza di “sistemi operativi”.

Avete passato l’estate a scannarvi col vostro lui? Avete un rapporto da molti anni ma proprio ci sono situazioni, momenti, attimi, mesi o anni in cui non c’è verso di capirsi? Avete collezionato in passato tanta di quella sfiga nei rapporti e tante di quelle delusioni che vi apprestate a scrivere un libro sull’argomento?

Tutto si può fare, ma sappiate che è ufficiale: tra uomo e donna non c’è verso di capirsi. Non lo dico io, lo dice la scienza.

Ora tutte insieme tiriamo un sospiro di sollievo.

Non c’è niente in cui sbagliamo, niente che potremmo fare, niente da tentare oltre l’accettazione dell’evidenza e la rassegnazione amorevole di fronte alla diversità e a quanto di buono forse può nascere.

La scienza dicevamo. Stando agli studi del dipartimento di psichiatria dell’ LWL University Hospital di Bochum in Germania, la mancanza di empatia nella comunicazione tra sessi opposti è riconducibile alle differenze fisiologiche e strutturali del cervello. In parole povere, non ci capiamo perchè gli uomini hanno una configurazione del cervello diversa da quella delle donne.

Lo studio dimostra che a causa di una diversa configurazione del sistema limbico, ovvero di quella zona del cervello che ha a che fare con

  • la capacità di comunicare,
  • la capacità di entrare in empatia,
  • la capacità di relazionarsi delle persone nella società.

Siamo fatti in modo diverso, siamo programmati in modo diverso. Infatti l’esperimento, che ha coinvolto in particolare uomini di un’età tra i 21 e i 52 anni ha dimostrato che di fronte a una foto di occhi femminili,  le zone del sistema limbico nei soggetti coinvolti non si attivano; ciò impedisce  ai soggetti di entrare velocemente in una risonanza interiore/ emotiva con lo sguardo che vengono chiamati a guardare.

Nel caso in cui invece sempre agli stessi volontari uomini sono stati sottoposti occhi maschili, immediatamente le zone del sistema limbico si sono attivate generando empatia e attivando canali emotivi. 

Questo dimostrerebbe che ci sono delle diversità fisiologiche che intervengono nella comunicazione tra sessi opposti  che gli umani, da secoli, provano a compensare in altri modi, bypassando i propri sistemi e sperimentando con altre modalità

Di solito proviamo a parlarci, ma per lempatia, signore e signori, niente da fare.

Non dite che non ve l’avevo detto.

 

 

 

Firma: Gioia Salvatori

Notizie Correlate

Commenta