Utero: 7 cose da sapere sull’organo della “vita”

Un organo speciale dalle caratteristiche straordinarie. 7 punti che descrivono dell’utero, l’organo grazie al quale si perpetua la vita.

utero

L‘utero e’ di certo l’organo della vita, una parte del nostro corpo fondamentale alla procreazione. Gli enormi progressi della scienza hanno riguardato anche questa parte caratterizzante del corpo femminile  fino a poter addirittura raccontare l’incredibile e recente caso della donna svedese nata senza utero e che ha dato alla luce un figlio dopo un trapianto. Una procedura mai avvenuta prima di questo caso.

Il progresso però non ha soltanto portato benefici e cure, perché le sostanze chimiche industriali e l’inquinamento influiscono purtroppo negativamente sulla salute di questo organo estremamente sensibile. Pensate, negli Stati Uniti l‘isterectomia è il secondo intervento di chirurgia più praticato in assoluto.

Per “onorare” e preservare l’organo della vita, vi riportiamo qui l’elenco di 7 importantissime caratteristiche dell’utero, che dobbiamo assolutamente conoscere secondo Kara Maria Ananda, una doula, insegnante, consulente appassionata di olistica, benessere e salute.

L’utero: conosciamo il meraviglioso organo della vita

1. L’utero è un organo fortissimo. La sua forza è tale grazie alla particolare composizione del tessuto muscolare. I suoi muscoli infatti percorrono ogni direzione. Tutto ciò permette a quest’organo di generare una forza incredibile, talmente importante da riuscire a spingere un bambino “alla luce del mondo”.

2. L’utero è un organo incredibilmente flessibile. Dalle dimensioni di una pera ad un grande palloncino fino ad estendersi sin sotto la gabbia toracica, per poi restringersi nuovamente verso il basso dopo l’espulsione del feto, una caratteristica straordinaria. Una meraviglia della natura.

3. L’utero guarisce, l’utero nutre. Il sangue mestruale è ricco di cellule staminali in grado di guarire. Proprio le queste cellule sono oggi oggetto attento di studio da parte dei ricercatori, finalizzati alla cura di molte malattie come: il Parkinson, diabete, malattie neurovegetative, ictus. Pensate lo stesso sangue che guarisce, ed espulso durante gli anni fertili dell’esistenza di una donna è in grado di nutrire e far crescere un bambino fino alla sua nascita quando questa è in gravidanza. Una ricchezza estremamente preziosa per il nostro corpo ma non solo.

4. L’utero è orgasmo. La contrazione dell’utero così come quello della vagina e del pavimento pelvico non sono provoca sensazioni piacevoli, ma in maniera funzionale serve a spingere e incanalare gli spermatozoi all’interno dell’utero.

5. L’utero è collegato all’Universo. I cicli mestruali e le fasi della vita mestruale sono legate ai cicli della Terra. Come il ciclo lunare si compie in 29,5 giorni, così il ciclo mestruale della donna necessita in media dello stesso trascorrere di tempo. Inoltre, più il ciclo della donna si compie raggiungendo i 29,5 giorni, più è fertile.  Ma non solo i cicli lunari raffigurano il profondo connubio con  gli equilibri dell’Universo. Tra numerologia e scienza questi i numeri interessanti da evidenziare:

  • 13 sono i cicli lunari in un anno e 13 anni è l’età media della prima mestruazione;
  • 52 è il numero di settimane in un anno e 52 è l’età media dell’ingresso in menopausa;
  • 4 sono le stagioni come 4 settimane sono in media quelle che intercorrono tra un ciclo e l’altro;

Insomma, tra il ventre della donna e i cicli astronomici che legano Sole, Terra e Luna c’è un profondo legame.

6. L’utero è l’unico organo dentro al quale può crescere un altro organo: la placenta. Quando la donna è in gravidanza un altro organo cresce all’interno dell’utero. Attraverso questo nuovo organo la madre ed il bambino sono attaccati per mezzo della parete uterina e del cordone ombelicale. Sin dall’inizio dei tempi placenta e cordone ombelicale sono la rappresentazione fisica dell’albero della vita. Insieme celebrati come simbolo assoluto di vita.

7. L’utero è in grado di far crescere un essere umano. Un nuovo essere vivente può essere concepito, nutrito, e dato alla luce.

Secondo quanto scrive Kara Maria ogni donna è potenzialmente in grado di usare il suo ventre non soltanto durante la  procreazione, per far crescere i bambini, ma può sapientemente entrare in contatto attraverso l’utero con la creatività, l’armonia e l’equilibrio di tutto ciò che ci circonda.

Voi care Unimamme cosa ne pensate? Conoscevate le caratteristiche incredibili di questo organo caratterizzante della sfera femminile?

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta