Come sentire meno dolore durante il travaglio senza usare medicine: 12 modi

12 preziosi consigli per alleviare il dolore di parto e travaglio.

doula

Unimamme, avete mai preso in considerazione la presenza di una doula per aiutarvi col parto? Una doula è una donna, che senza sostituirsi all’ostetrica, ne integra le attività, fornendo supporto alle future mamme, prima, durante e dopo il parto.

12 consigli per gestire il dolore nel travaglio

Qui in Italia non sono ancora molto diffuse come figure, ma in altri paesi molte le donne che si rivolgono a loro.

Ecco allora alcuni consigli raccolti da The Stir :

 

1- continuate a muovervi: “il dolore è il segnale che invia il corpo per invitarvi a muovervi“, se per esempio siamo a disagio stando sedute riaggiustiamo la postura senza pensarci molto, possiamo incrociare le gambe o alzarci. Se siete costrette a letto durante il parto questo aumenterà il dolore, creando anche il desiderio di farmaci per diminuirlo, invece muoversi può ridurre il dolore a un livello gestibile. Muoversi diminuisce anche la durata del travaglio. Quindi alzatevi e muovetemi come vi dice il vostro corpo. Vi sentirete meglio (Deena Blumenfeld)

2- accontentate i sensi: “lavoro con i 5 sensi con le mie clienti per determinare cosa le fa sentire più a loro agio ad ogni stadio del travaglio, per esempio la visualizzazione, focalizzare immagini, il contatto visivo, ghiaccioli, thé, musica calmante, suoni, olii, candele e un massaggio gentile con le mani o uno strumento” (Robin Sheldon)

3- seguite il flusso: “il parto è come una danza che rende il movimento essenziale durante il travaglio per aiutare il bimbo ad attraversare il canale del parto. Incredibilmente, come il movimento è d’aiuto per il bimbo, così è uno dei modi più facili per diminuire il dolore. Chiedi se puoi avere il monitoraggio intermittente fetale o usare la telemetria in modo che tu possa muoverti durante il travaglio e il parto. La danza del parto apre il tuo bacino e ti mette in controllo con il tuo corpo, renderà il parto senza interruzioni e con meno dolore” (Becky Leonard)

4- esplora le tue opzioni: “Le doula possono incoraggiare le mamme a chiedere a chi si occupa di loro metodi non farmacologici per alleviare il dolore. Gli ospedali hanno diverse opzioni inclusa la doccia o la vasca, l’opzione per l’iniezione di acqua sterile, la disponibilità di un monitor per telemetria per consentire di muoversi durante il travaglio o varie apparecchiature come le palle per la nascita o strumenti simili. Non tutte le mamme in attesa hanno famigliarità con questi strumenti ma una doula esperta può incoraggiarle in questa direzione” (Allie Sakowicz,)

5- fate un bagno: “l’acqua allevia il dolore. Molte donne vogliono stare in una vasca piena d’acqua, ma ho scoperto che le mamme ottengono più sollievo sotto la doccia perché il getto può essere utilizzato davanti o dietro dove si trova il dolore. Il corpo si abitua alla vasca in fretta e il sollievo è di breve durata” (Tracy Hartley)

6- carburante: “il cibo equivale ad energia e la fame è dolore. Se lavoro duro proseguire senza cibo aggiunge stress. Il travaglio è un lavoro duro. Mangiare piccole quantità durante il travaglio non ti farà solo sentire bene fisicamente ma ti aiuterà a venire a patti con la nascita a livello emotivo” (Deena Blumenfeld)

7- mangia un dattero: “mangia 6 datteri al giorno nell’ultimo mese. So che sembra da pazzi ma ho visto più nascite da 6 -10 ore da quando ho cominciato a consigliare datteri di quanti ne abbia visti nei 19 anni precedenti“(Tracy Hartley)

8- mettiti a tuo agio: “create uno spazio che sia amorevole, caldo, sicuro, questo consente al corpo di progredire durante il travaglio con meno dolore. Con questo pacifico ambiente abbassiamo l’ansia e l’adrenalina, questo diminuisce il dolore. Un modo incredibile per creare un ambiente perfetto per il parto è quello di piazzare candele senza fiamme intorno alla stanza, abbassare le luci, portare il vostro cuscino speciale e lenzuolo in modo che la stanza abbia lo stesso odore della vostra. Portate qualche olio essenziale, in modo speciale la lavanda, ma anche l’ipod con musica rilassante. Farà sembrare la vostra stanza del travaglio come una spa e il vostro dolore di scioglierà(Becky Leonard)

9- bevete: “rimanere ben idratate durante il travaglio, svuotare la vescica con frequenza, cambiare posizione aiuta con la gestione e aiuta il travaglio ad andare avanti e a non fermarsi” (Tracy Hartley)

10- siate preparate: “ci sono cose che puoi fare prima del travaglio che ti aiuteranno inclusa una cura chiropratica, sapere con certezza se il tuo bacino è flessibile e se il bimbo è in posizione” Tracy Hartley)

11- dare una strizzata: “la doppia strizzata di anca, che è dove la mamma è in posizione mani e ginocchia, la doula o il partner ruotano le mani verso l’interno per applicare pressione, questo è utile per le mamme con il dolore alla bassa schiena durante il travaglio, forse perché il bimbo è in posizione occipitale” (Allie Sakowicz)

12- senti il bruciore: “alternare pacchi caldi e freddi aiuta con il travaglio o con il dolore alla schiena. Lavorano al meglio quando sono applicati durante la contrazione e tolti quando la contrazione è finita in modo che il corpo non si abitui al caldo o al freddo in fretta e possa lavorare meglio e più a lungo” (Tracy Hartley)

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi suggerimenti? Li conoscevate? Ne seguirete qualcuno?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta