2 ottobre: ecco perché oggi è la Festa dei nonni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:16
0
7

Coppia di nonni sorridenti

Il 2 ottobre si celebra la Festa dei Nonni. Se non ci fossero i nonni, la vita di noi genitori, sempre sul filo del minuto, sarebbe veramente molto peggio.

Per celebrare allora il ruolo importante che rivestono all’interno della famiglia, si festeggiano tutti assieme il 2 ottobre che è diventato il loro giorno. Si, perché per chi non lo sapesse, in questo giorno si celebra la giornata dedicata ai nonni.

Si tratta in realtà di un’istituzione piuttosto recente, visto che è stata approvata con una legge del 2005 per appunto gratificare il ruolo di supporto ed educativo che svolgono per i loro nipoti.

La storia della Festa dei nonni celebrata il 2 ottobre

La scelta di questa data è caduta perché la chiesa festeggia proprio in questo giorno gli Angeli custodi, ovvero figure che aiutano ogni uomo nelle difficoltà e lo guidano verso Dio.  Se qui in Italia ci si è arrivati relativamente tardi, negli Stati Uniti i nonni vengono festeggiati già dal 1978, e sapete chi ha avuto l’idea e l’ha proposta all’allora presidente Carter?

Una casalinga del West Virginia, Marian McQuade, madre di quindici figli e nonna di quaranta nipoti, che iniziò a promuovere l’idea di una giornata nazionale dedicata ai nonni già qualche anno prima. L’iniziativa, dopo gli Usa, si è diffusa anche in Europa, e così anche in Francia e nel Regno Unito si festeggiano i grandparents.

Il fiore ufficiale di questa festa è il “non-ti-scordar-di-me”, un fiore azzurro, che Plinio il Vecchio diceva preservasse dal dolore e da ciò che poteva incupire nella vita.

E voi che ricordi avete con i vostri nonni?

Facciamo ai nostri nonni un pensiero, anche solo la stampa di una foto insieme: perché i momenti felici restano ancora più indelebili se impressi in un’immagine.

E voi unimamme, come pensate di festeggiarli?