10 consigli per stabilire il legame fondamentale tra figli e natura

bambini nella natura

Unimamme torniamo a insistere sull’importanza del contatto dei bambini con la natura, perché nella nostra epoca iper tecnologica purtroppo è sempre più difficile che i piccoli facciano questo tipo di esperienza.

Secondo Richard Louv, autore di Lost Child in the Woods, i ragazzi si stanno allontanando sempre di più dalla natura, a scapito del loro benessere fisico e psicologico.

Nel suo libro, Louv ha sottolineato come trascorre del tempo a contatto con l’ambiente naturale, porti grandi benefici  come:

  • maggior concentrazione
  • maggior capacità di dedicarsi a giochi creativi
  • aiutare a combattere malattie mentali come la depressione
  • avere una migliore forma fisica
  • possedere una miglior agilità ed equilibrio
  • una sana vita interiore
  • una maggior acutezza mentale
  • un miglior sviluppo intellettuale

detto questo ci sono diversi modi in cui possiamo avvicinare i nostri piccoli alla natura:

Bambini a piedi nudi nell'erba

  • Ispirate la curiosità mostrandoti curioso: il modo migliore di dare la priorità al mondo naturale è quello di esprimere entusiasmo. Se vi dimostrerete eccitati all’idea di una bella escursione anche vostro figlio lo sarà di conseguenza. Siate aperti alle novità, dopotutto non si può essere esperti di tutto. Consentite alla vostra stessa curiosità di uscire mentre esplorate la natura coi i vostri piccoli.
  • Rimanete nella natura senza distrazioni: resistete alla tentazione di microgestire l’esperienza del vostro piccolo. Trovate un angolino vicino a un lago o un torrente e invitate il bimbo ad aspettare e osservare. Lasciate che il tuo bimbo esplori in libertà, non importa se guardando sotto un sasso o sguazzando nel fango. L’esposizione precoce alla natura si basa meno sui fatti e più sui sensi e la gioia.
  • Limitate i dispositivi elettronici durante il pendolarismo: se dovete spostarvi al mattino limitate i dispositivi elettronici e invitate i vostri bimbi a guardare fuori dal finestrino. I cieli del primo mattino sono bellissimi. Parlate loro dei colori diversi oppure cercare di identificare i diversi tipi di nuvole.

 

  • Trovate del tempo per il gioco all’aperto non organizzato: studi confermano che i bambini tra gli 8 e i 18 anni trascorrono più di 6 ore al giorno giocando con dispositivi elettronici. Si potrebbe usare parte di questo tempo per invogliare i bimbi ad esplorare la natura, senza nessun altro obiettivo.
  • Woman smiling in a poppy field with her babby girl.Cercate spazi naturali ancora incontaminati e ritornateci spesso: un prato in periferia o anche un piccolo burrone possono essere luoghi affascinanti e ricchi di vita. Tornando nello stesso luogo in stagioni diverse vi consentirà di cogliere tutti i cambiamenti.
  • Smettete di pensare alla natura come tempo libero: il tempo trascorso nella natura è un momento essenziale per la salute e il benessere dei vostri piccoli. Cambiare il vostro approccio cambierà le vostre priorità. Incoraggiare creatività e meraviglia è un compito di voi genitori se volete allevare bambini in salute ed equilibrati.

 

bambina orto

  • Leggete libri sulla natura con il vostro bambino: recatevi nella biblioteca della vostra città, scoprirete che ci sono libri che parlano dell’ambiente con belle immagini colorate. Prendete, per esempio: Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain, Le avventure di Huckleberry Finn sempre dello stesso autore, Il libro della giungla di Kipling, Il signore degli anelli di Tolkien.
  • Piantate un piccolo giardino: se avete un po’ di spazio piantate un po’ di verdura. Insegnate ai vostri bambini la meraviglia della crescita.
  • Guardate le stelle: visitate l’osservatorio più vicino, guidate lontano dalla città al mattino molto presto o la sera, osservate le stelle da sotto una coperta.
  • Organizzatevi: se il vostro bambino più grande è interessato, trovate un luogo naturale da proteggere nella vostra città e incoraggiate il vostro piccolo a occuparsene. Gli insegnerà lavoro di squadra, orgoglio nella sua comunità e in famiglia.

 

Unimamme molti esperti raccomandano che i bambini stiano a contatto con la natura, fattore che, come abbiamo visto può aiutarli in mille modi diversi.

Le opportunità sono tante e allora perché non coglierle?
Voi cosa ne pensate?