Un medico riesce a cambiare la posizione di un bimbo podalico (FOTO e VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:36

 podalico


 

Christy Rojas è una mamma che, per il suo secondogenito, sperava in un parto naturale in casa prima di scoprire che il suo piccolo si presentava podalico.

Questo voleva dire che il suo bambino si presentava di piedi o con la parte posteriore del corpo, una situazione che colpisce 4 mamme su 100 e aumenta le possibilità di:

  1. complicazioni
  2. necessità di un cesareo (anche se non è così ovunque)

parto podalico tecnica


 

Christy però era determinata ad avere un parto vaginale e così ha tentato diversi sistemi per far girare suo figlio.

Intorno a 32 settimane ho cominciato ad essere più preoccupata perché desideravo un parto in casa, così ho provato l’agopuntura, il chiropratico, la moxa, inversioni due volte al giorno ha riferito la donna al Daily Mail.

Dal momento che questi sforzi non avevano portato a nessun risultato Christy si è rivolta a un medico per una versione cefalica esterna (EFV) in cui il medico usa le mani per girare il bimbo dall’esterno premendo sullo stomaco della mamma.

ostetrico e mamma


 

La donna si è rivolta al dottor Andrew Bisits, noto per “sussurrare ai bambini” a cui è riconosciuto lo straordinario lavoro coi bimbi podalici.

Alla 37° settimana c’era il 50% di possibilità di successo.

Nel video l’ostetrico chiede alla donna di parlare e quando lo fa il piccolo scalcia e così la mamma si accorge che il piccolo si è spostato.

“Nel video ci sono due tentativi di girare il bambino e la terza volta l’ostetrico mi ha chiesto di parlare al piccolo e non appena l’ho fatto Matisse ha scalciato, è stato davvero un grande sollievo” ha commentato la donna.

neonato


 

Mentre diverse donne hanno riferito che la procedura può essere fastidiosa così non è stato per Christy.

“Il dottor Andrew è molto tranquillo e le sue mani hanno un effetto calmante ha aggiunto la donna. Se la procedura non avesse funzionato lei sarebbe stata comunque soddisfatta sapendo che il dottor Andrew è un grande sostenitore del parto podalico naturale.

Tre settimane dopo la donna ha dato alla luce il figlio in casa, cosa che sarebbe stata impossibile senza il contributo dell’ostetrico.

famiglia


 

Il piccolo Matisse è venuto alla luce con l’aiuto del padre Radu che si è improvvisato ostetrico. “Matisse è nato prima dell’arrivo dell’ostetrica perché il mio travaglio è stato molto veloce. Mio marito l’ha afferrato” ha dichiarato la donna.

“Vorrei che ci fossero più dottori come Bisits e quello che fa per i bambini podalici” aggiunge la donna. Il suo auspicio è che altre persone capiscano che il podalico è solo un altro modo in cui può presentarsi il parto e che i bambini possono nascere senza necessità del cesareo.

 

Unimamme e voi vi siete mai trovate nella situazione di Christy?

 

(Fonte: Daily Mail.co.uk)