La foto di una ragazza viene “modificata” in 18 paesi per mostrare la perfezione (FOTO)

percezione della bellezza

 


 

Il famoso proverbio recita: “La bellezza è negli occhi di chi guarda“. Effettivamente giudicare obiettivamente che cosa sia bello senza discussione è una scelta piuttosto difficile. Persino le modelle – un tempo dee assolutamente perfette – oggi sono ricercate per la loro unicità. Ad esempio ora vanno di moda le ragazze curvy, ovvero formose, lontano anni luce dalla magrezza scheletrica che campeggiava tra giornali e passerelle solamente qualche tempo fa.

La bellezza non è soltanto un fattore estetico, ma anche culturale: vi ricordate le statuine della fertilità degli uomini primitivi? Ritraevano donne con forme molto abbondanti, per rappresentare l’idea dell’epoca: una donna era bella se era fertile e materna. Ricordo poi un reality andato in onda qualche tempo fa su Mtv che s’intitolava “Il Prezzo della bellezza”: i conduttori giravano il mondo per scoprire l’idea di bellezza, appunto. Arrivarono in una tribù africana in cui una donna era ritenuta bella se fosse stata di forme molto abbondanti: per questo quando si sposava veniva letteralmente messa all’ingrasso. Fino al matrimonio sarebbe dovuta rimanere in casa a mangiare circa 5000 calorie per prendere il giusto peso.

Il sito onlinedoctor ha condotto in questo senso una sorta di esperimento sociale: ha chiesto a 18 grafici di rispettivi Paesi di ritoccare una foto con photoshop cercando di ricreare l’idea di bellezza che c’è nella loro cultura.

Con una foto ritoccata si capisce come vengono viste le donne “perfette” in 18 paesi nel mondo

I grafici freelance contattati per questo lavoro sono soprattutto donne, anche se sono presenti 4 uomini. Ad ognuno di loro è stato chiesto di ridisegnare l’immagine iniziale secondo l’idea di bellezza presente nel loro Paese: potevano cambiare colore dei capelli, nessun nudo, ma il volto iniziale doveva essere riconoscibile.

percezione della bellezza 2

Il risultato è abbastanza sconcertante se si guarda l‘idea di bellezza che esiste in Italia: una ragazza molto magra ma con un seno prosperoso. Anche l’immagine della Cina assomiglia molto a quella italiana. Altri Paesi del Nord, Sud e Centro America intendono invece la bellezza con il fisico definito a “pera”, ovvero con i fianchi larghi (così anche la Spagna).

 

foto ritoccata sulla perfezione

 

Il passo successivo della ricerca è stato quello di provare a capire quanto queste donne disegnate potessero pesare realmente nella vita. Si è così riunito un gruppo di 35 persone che ha provato a stimare il peso considerando un’altezza media di 165 cm. Ancora una volta sono Cina e Italia a delineare una donna ideale molto magra: ipoteticamente 46,3 chili e 49 chili. La Spagna ha invece il primato delle donne più in carne, ovvero quasi 70 chili.

Il BMI – ovvero l’indice di massa corporea – di cinesi e italiane sarebbe di 17 e 18, evidentemente sottopeso con la conseguenza possibile insorgenza di malattie legate all’alimentazione, come anoressia e bulimia.

foto ritoccata bmi

 

La bellezza sta davvero negli occhi di guarda? Forse, ma non sembra essere così per noi donne italiane, costrette per piacere agli altri a sottostare alla  perfezione che non può esistere nella vita reale., perchè veicolata da programmi tv e pubblicità.

Vi ricordate la pubblicità del noto brand di lingerie Victoria’s Secrets in cui una serie di modelle indossavano mutande e reggiseno sotto la scritta “The Perfect Body”? Il corpo perfetto – nonostante periodicamente si cerchi di affermare il contrario – è un corpo magro, ma prosperoso, evidentemente agli antipodi (la chirurgia plastica esiste per questo). Per fortuna esistono alcuni marchi di abbigliamento come H&M che comprendono la taglia 46 come una vera 46 e non come una finta L per farti sentire inadeguata.

Eppure – visto che sono anche madre di due figlie che un giorno saranno adolescenti – non posso fare a meno di pensare che anche loro, per quanto spero brillanti, intelligenti e sicure di sé stesse – ad un certo punto si dovranno confrontare con ciò che la società dice loro di essere. L’intelligenza senza la bellezza conta ancora troppo poco.

La bellezza non è negli occhi di guarda. Almeno fino a che non si cambieranno lenti.

E voi unimamme cosa ne pensate? Cosa si può fare per cambiare questa concezione di bellezza sbagliata e potenzialmente pericolosa?

 

(Fonte: onlinedoctor.superdrug.com)