“Quando una tetta lavora male”: la foto intima di una mamma che allatta

Allattare al seno è bellissimo, ma spesso non si parla mai di alcune complicazioni connesse con l’allattamento: quella più conosciuta – di cui però paradossalmente si parla poco anche nei corsi pre parto – è la mastite.

Nonostante affligga il 20% delle donne che allattano, se ne parla poco.

Lindsey Bliss, madre di 6 figli e doula che ha allattato tutti i suoi figli, compresi due gemelli, ha parlato di questo effetto collaterale che ha colpito lei stessa con il suo bambino più piccolo.

La mastite: un problema per molte di cui si sa poco 

Lindsey ha infatti condiviso su Instagram una sua foto molto intima in cui allatta il neonato: il seno è visibilmente rosso e infiammato.

Quando una tetta buona lavora male -ANCORA!” ha scritto su Instagram come didascalia. “Volevo che Dan venisse con me al pronto soccorso ieri notte per il fatto che ho avuto il più EPICO ingorgo mammario della storia; tutto il mio corpo tremava e avevo un terribile mal di testa. Per riparare oggi sto nel mio letto. Perché è accaduto?” 

Nonostante la sua preparazione professionale infatti, Bliss non era pronta per l’impatto della mastite sul suo corpo; oltre poi al suo seno gonfio ha avuto anche un dotto mammario ostruito e il suo corpo ha cominciato a tremare.

E‘ stato come se qualcuno mi avesse dato un colpo durissimo nel petto” ha detto la donna a Cosmopolitan.  “Nessuno ti mette veramente in guardia di quanto sia potente la mastite. Le tue tette possono causare un crollo di tutto il corpo”. 

Che cosa causa la mastite? 

Spesso capita nei primi tre mesi di allattamento e può essere provocata da:

  • un dotto mammario ostruito
  • crescita di batteri
  • stress o fatica
  • mancato allattamento
  • pressione dei reggiseni che vestono male 

Se si è colpite da mastite, svuotare il seno che ne è affetto può aiutare e continuare ad allattare non causerà al bambino nessun danno. Per il dolore si può:

  • prendere un anti infiammatorio 
  • applicare una pomata
  • indossare abiti umidi per 15-20 minuti al giorno

Se i sintomi peggiorano o persistono per 12-24 ore, è meglio comunque visitare un medico.

E voi unimamme ne avete sofferto?

Intanto vi lasciamo con il post di un’altra mamma che ha parlato apertamente di che cosa sia la mastite attraverso una sua foto .