Tre studenti geniali vogliono realizzare il loro sogno in America, ma mancano i fondi: la smentita

concorso di roboticaRicorderete la notizia dei tre studenti finalisti a un concorso di robotica in America in cerca di fondi per andare a ritirare il premio? Non era vera!

Come si legge su Agi, è stato smentito che i ragazzi siano arrivati in finale e che mancassero i fondi per partecipare al concorso.

Mentre gli studenti rilasciavano interviste trionfali e persino la stessa preside dell’istituto affermava in un’intervista radio che servissero 6-7 mila Euro per il viaggio e un professore del Righi dichiarava che erano necessari almeno 15 mila Euro, approfondimenti hanno fatto emergere una dolorosa verità: poco o niente di tutta questa vicenda era vero.

Gli studenti non sarebbero arrivati in finale, ma sarebbero arrivati secondo in una fase preliminare. L’eventuale finale, posto che ci arrivino, poi si svolgerà ad Alicante, in Spagna, e non a Boston.

La frenata, a quella che possiamo definire una bufala, è arrivata dal Miur, insieme a un’ulteriore precisazione del Politecnico di Torino, coordinatore del torneo europeo della Zero Robotics Competition, che ha fatto sapere che la classifica definitiva si avrà solo il 16 dicembre e i finalisti verranno decretati a metà gennaio.

Il sabato delle idee ha commentato: “abbiamo visto sul sito che la scuola era al secondo posto nel ranking, e abbiamo deciso di dare una mano”.

“Noi non abbiamo mai detto di aver vinto e non avere soldi per andare a Boston. Ma alcune testate giornalistiche hanno mandato la notizia così e si è scatenato il putiferio. Anche perché non vorremmo essere denunciati per false dichiarazioni” ha aggiunto un docente di matematica del Righi “in realtà un ragazzo del team durante il Sabato delle idee aveva detto che ‘competiamo con altre squadre che hanno strutture indefinitamente migliori delle nostre e, se andiamo in finale, ripeto, se andiamo in finale, non abbiamo neanche i soldi per andare a Boston’. Noi fino ad ora ci siamo qualificati a una fase dove ci sono 28 alleanze e le prime 14 vanno a Boston. Il ragazzo lo ha detto perché in questi anni siamo stati tra i primi 14 e due anni fa abbiamo anche vinto“.

E voi unimamme che ne pensate di questa smentita? E’ davvero così facile cadere nella veridicità delle notizie, occorre davvero fare attenzione.