Ragazzo sulla sedia rotelle per una lesione, cammina alla cerimonia di laurea (FOTO&VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:55
ragazzo sulla sedia a rotelle
Aldo Amenta (Abc News)

Ragazzo paralizzato sulla sedia rotelle, cammina alla cerimonia di laurea grazie ad un esoscheletro.

Quello che un tempo sembrava impensabile oggi è realtà. Chi è costretto su una sedia a rotelle per impossibilità di muovere le gambe, oggi può stare in piedi e perfino camminare, grazie a strumenti sempre più sofisticati come gli esoscheletri. È il caso di Aldo Amenta, uno studente universitario della Florida, di origine venezuelana, che è riuscito a camminare e salire sul palco per la cerimonia di laurea.

Un evento ancora più straordinario se si pensa che Aldo è tetraplegico, ovvero paralizzato dal collo in giù. Non muove né gambe né braccia.

Ragazzo sulla sedia rotelle cammina alla cerimonia di laurea

Era il 2015 quando Aldo Amenta, uno studente del South Florida College, rimase paralizzato a gambe, braccia e torso, a seguito di un gravissimo incidente. Il giovane si era tuffato in piscina, ma nella parte dove il fondale è basso. Questo gli aveva provocato una gravissima lesione al collo, che lo aveva lasciato tetraplegico, ovvero paralizzato alle braccia e alle gambe. Da qual momento la sua vita è cambiata per sempre.

Il giovane ha continuato a studiare, ma per ogni attività è diventato totalmente dipendente dagli altri. Per Aldo Amenta una sfida quotidiana. Le difficoltà erano tali, che il giovane, scoraggiato, ha pensato di abbandonare gli studi. Grazie all’aiuto delle persone care e con una borsa di studio della sua università, il giovane è riuscito a concentrarsi su suoi studi e arrivare fino alla laurea.

Il 2 dicembre Aldo ha partecipato alla cerimonia di laurea, nel classico stile americano con toga e tocco. Al momento di ritirare il suo diploma, Aldo è riuscito ad alzarsi e salire sul palco, reggendosi sulle sue gambe. Nessun miracolo, o meglio il miracolo della scienza e del progresso. Il giovane, infatti, è riuscito a mettersi in piedi e a camminare, seppure con aiutato, grazie ad un esoscheletro. L’esoscheletro è una sorta di imbragatura esterna ed elettromeccanica che potenzia e capacità fisiche di una persona, formando una sorta di muscolatura artificiale.

ragazzo sulla sedia a rotelle
Aldo Amenta (Abc News)

Un risultato eccezionale, che tuttavia ha richiesto un grande impegno e sforzi enormi. Il giovane, nel frattempo e per fortuna, aveva ripreso parte dei movimenti delle sue membra, sulla parte superiore del tronco. Circostanza che gli ha permesso di muoversi con l’esoscheletro. Per poter fare la passeggiata dal suo posto al palco della cerimonia di consegna dei diplomi di laurea, Aldo si è allenato moltissimo, esercitandosi con l’aiuto di una guida.

ragazzo sulla sedia a rotelle
Aldo Amenta (Abc News)

Un impegno e uno sforzo che alla fine è stato ripagato. Aldo Amenta ha attraversato tutta la corsia che dalla platea porta al palco, camminando ogni singolo passo grazie all’aiuto dell’esoscheletro. È stato un momento memorabile, con tutti gli altri studenti e i loro familiari intervenuti alla cerimonia a tributargli un lunghissimo e caloroso applauso. Durante il suo percorso, che comunque ha richiesto molto più tempo della camminata di una persona normodotata, Aldo ha stretto le mani degli amministratori della sua università. Il giovane ha descritto quel momento “straordinario”, raccontando in un video realizzato dalla Florida International University che la camminata simboleggiava la sua capacità di continuare a realizzare i suoi sogni nonostante l’incidente che aveva cambiato il corso della sua vita.

Aldo Amenta si è laureato in ingegneria alla Florida International University.

“Non importa quanto dure pensi che saranno le cose”, ha detto Aldo Amenta. “Forse, puoi pensare che per te è impossibile farcela, ma troverai persone felici di aiutarti e di motivarti”, ha raccontato il giovane alla stampa. “Questo –  ha detto ad Aldo  mi ha dato la forza per poter continuare a spingermi oltre e restare positivo”.

Il prossimo obiettivo di Aldo è conseguire un master e, ovviamente, continuare a lavorare sulla sua riabilitazione, per realizzare il suo sogno di rimettersi in piedi.

Una tenacia che. siamo sicuri, verrà premiata. La storia è stata raccontata dalla ABC News.

Che dire unimamme? La tenacia e la determinazione di Aldo è da prendere ad esempio.

Ricordiamo un’altra storia straordinaria: Dal coma alle Olimpiadi: la storia di Victoria Arlen