L’elenco delle spiagge migliori per i bambini: secondo i pediatri nel 2019

L’assegnazione delle bandiere verdi 2019 per le spiagge adatte ai bambini. Confermata la Calabria a primo posto con 18 spiagge.

Come per l’anno 2018, anche quest’anno i pediatri hanno stilato l’elenco delle spiagge migliori per i bambini. Dal 2008, avvalendosi della consulenza dei pediatri, il Professore Italo Farnetani assegna le bandiere verdi alle località di mare.

La bandiera verde indica una località marina con caratteristiche adatte ai bambini, selezionata attraverso delle indagini condotte da diversi pediatri. L’indagine è condotta volontariamente, con l’obiettivo di aiutare i genitori a scegliere le spiagge più adatte ai bambini. In modo da trascorrere un periodo di vacanza in modo idonee e sicuro e per cercare di avere i migliori benefici per la salute e la crescita.

In 11 anni sono state assegnate 137 bandiere verdi alle spiagge adatte ai bambini da 2380 pediatri.

Requisiti necessari per la bandiera verde: qualità dell’ambiente e delle acque

I requisiti fondamentali affinchè una spiaggia diventi bandiera verde nel 2019 non sono cambiati rispetto agli anni precedenti.

I requisiti necessari sono, come si legge dal sito del Professore Italo Farnetari:

  • presenza di spiaggia con sabbia,
  • spazio fra gli ombrelloni per giocare,
  • acqua che non diventi subito alta in modo che possano andare in sicurezza in acqua,
  • presenza degli assistenti di spiaggia,
  • attrezzature dedicate ai bambini,
  • opportunità di divertimento per i genitori. Ad esempio la presenza di negozi, ristoranti, bar e strutture sportive.

Per quanto riguarda la qualità dell’acqua e quindi la possibilità di balneazione, i pediatri hanno preso in considerazione i risultati delle analisi fornite dalle strutture istituzionali. Si sono presi in considerazione i valori dati da:

  • ordinanze dei sindaci
  • le rilevazioni delle Arpa regionali, le strutture preposte a tali controlli.

Il Professore Farnetari consiglia ai genitori di scegliere le spiagge più animate. In quanto il bambino o l’adolescente hanno bisogno di interagire con le persone. Dopo i tre anni il bambino ha bisogno di aggregarsi con i coetanei e non deve stare isolato, ma a contatto con altri bambini in modo da fare nuove amicizie.

E’ importante per una sana crescita che il bambino fin dalla nascita riceva le stimolazioni acustiche, sonore, di nuovi volti, di nuove persone, di nuove voci. Tutte queste stimolazioni sono necessarie per lo sviluppo del sistema nervoso.

Inoltre il pediatra consiglia ai genitori che amano le spiagge isolate di frequentarle solo se hanno bambini di età inferiore ai sei anni. In quanto, fino a questa età i bambini amano giocare soprattutto con i genitori.

Bandiera verde 2019: sono 142 le spiagge a misura di bambino

Per scegliere le spiagge più adatte ai bambini, i pediatri propongono delle località. Ogni pediatra compila un questionario e quando ci saranno diverse candidature altri pediatri valuteranno le spiagge proposte. A chi otterrà il maggior numero di preferenze verrà assegnata la bandiera verde.

Per quest’anno, il 2019, salgono a 142 i comuni italiani e spagnoli che avranno la bandiera verde.  Da quest’anno ci saranno le spiagge di:

  • Alba Adriatica (Teramo)
  • Margherita di Savoia (Barletta-Andria-Trani)
  • Lido dei Saraceni a Ortona (Chieti)
  • Terracina (Latina)
  • la spagnola Marbella

Tutte riconfermate le altre 137 località e la Calabria con 18 “vessilli” come confermato dal pediatra Italo Farnetani.

Il 28 giugno, presso il Comune di Praia a Mare (Cs), si terrà la cerimonia di consegna ai sindaci dei 142 Comuni della ‘Bandiera verde’ 2019. 

Il pediatra ha dichiarato: “L’Italia è l’unica nazione al mondo ad essere dotata di una mappa del turismo familiare, costruita su fondamenti scientifici. Da due anni il criterio per l’assegnazione della bandiera verde, prevede che la segnalazione avvenga da 35 pediatri. Dal 2008 a oggi, con il contributo di 2.550 pediatri italiani ed europei, sono state selezionate le 142 spiagge in Italia e in Spagna adatte ai bambini. La Calabria resta anche quest’anno la prima regione a misura di bambino con 18 bandiere, seguita da Sicilia e Sardegna con le loro 16; al terzo posto, con 13 bandiere si conferma la Puglia, seguita da Marche e Toscana con 11 bandiere. Novità al quinto posto dove entrano l’Abruzzo, che con le due nuove bandiere di quest’anno sale a quota 10, insieme a Campania, Emilia Romagna e da quest’anno anche il Lazio”.

L’elenco delle Bandiere verdi 2019 divise per regione:

  • Abruzzo: Alba Adriatica (Teramo), Giulianova (Teramo), Montesilvano (Pescara), Spiaggia dei Saraceni-Ortona (Chieti), Pescara, Pineto-Torre Cerrano (Teramo), Roseto degli Abruzzi (Teramo), Silvi Marina (Teramo), Tortoreto (Teramo), Vasto Marina (Chieti);
  • Basilicata: Maratea (Potenza) e Marina di Pisticci (Matera);
  • Calabria: Bianco (RC), Bova Marina (Reggio Calabria), Bovalino (Reggio Calabria), Capo Vaticano (Vibo Valentia), Cariati (Cosenza), Cirò Marina-Punta Alice (Crotone), Isola di Capo Rizzuto (Crotone), Locri (Reggio Calabria), Melissa-Torre Melissa (Crotone), Mirto Crosia-Pietrapaola (Cosenza), Nicotera (Vibo), Palmi (Reggio Calabria), Praia a Mare (Cosenza), Roccella Jonica (Reggio), Santa Caterina dello Jonio Marina (Catanzaro), Siderno (Reggio Calabria), Soverato (Catanzaro), Squillace (Catanzaro).
  • Campania: Agropoli-Lungomare San Marco, Trentova (Salerno), Ascea (Salerno), Centola-Palinuro (Salerno), Ischia: Cartaroma Lido San Pietro (Napoli), Marina di Camerota (Salerno), Pisciotta (Salerno), Pollica-Acciaroli, Pioppi (Salerno), Positano-Spiagge: Arienzo, Fornillo, Spiaggia Grande (Salerno), Santa Maria di Castellabate (Salerno), Sapri (Salerno);
  • Emilia Romagna: Bellaria-Igea Marina (Rimini), Cattolica (Rimini), Cervia-Milano Marittima-Pinarella (Ravenna), Cesenatico (Forlì Cesena), Gatteo-Gatteo Mare (Forlì-Cesena), Misano Adriatico (Rimini), Rimini, Riccione (Rimini), Ravenna-Lidi Ravennati (Ravenna), San Mauro Pascoli-San Mauro Mare (Forlì-Cesena);
  • Friuli Venezia Giulia: Grado (Gorizia), Lignano Sabbiadoro (Udine).
  • Lazio: Anzio (Roma), Formia (Latina), Gaeta (Latina), Lido di Latina (Latina), Montalto di Castro (Viterbo), Sabaudia (Latina), San Felice Circeo (Latina), Sperlonga (Latina), Terracina (Latina), Ventotene-Cala Nave (Latina);
  • Liguria: Finale Ligure (Savona), Lavagna (Genova), Lerici (La Spezia), Noli (Savona);
  • Marche: Civitanova Marche (Macerata), Fano-Nord-Sassonia-Torrette/Marotta (Pesaro-Urbino), Gabicce Mare (Pesaro-Urbino), Grottammare (Ascoli Piceno), Pesaro (Pesaro-Urbino), Porto Recanati (Macerata), Porto San Giorgio (Fermo), Numana Alta-Bassa Marcelli Nord (Ancona), San Benedetto del Tronto (Ascoli), Senigallia (Ancona) Sirolo (Ancona).
  • Molise: Termoli (Campobasso);
  • Puglia: Fasano (Brindisi), Gallipoli (Lecce), Ginosa-Marina di Ginosa (Taranto), Margherita di Savoia (Barletta-Andria-Trabi), Marina di Pescoluse (Lecce), Marina di Lizzano (Taranto), Melendugno (Lecce), Ostuni (Brindisi), Otranto (Lecce), Polignano a Mare – Cala Fetente – Cala Ripagnola – Cala San Giovanni (Bari), Porto Cesareo (Lecce), Rodi Garganico (Foggia), Vieste (Foggia).
  • Sardegna: Alghero (Sassari), Bari Sardo (Ogliastra), Cala Domestica (Carbonia-Iglesias), Capo Coda Cavallo (Olbia), Carloforte-Isola di San Pietro: La Caletta – Punta Nera – Girin – Guidi (Carbonia-Iglesias), Castelsardo-Ampurias (Sassari), Is Aruttas-Mari Ermi (Oristano), La Maddalena-Punta Tegge-Spalmatore (Olbia Tempio), Marina di Orosei-Berchida-Bidderosa (Nuoro), Oristano – Torre Grande (Oristano), Poetto (Cagliari), Quartu Sant’Elena (Cagliari), San Teodoro (Nuoro), Santa Giusta (Oristano), Santa Teresa di Gallura (Olbia Tempio), Tortolì – Lido di Orrì, Lido di Cea (Ogliastra).
  • Sicilia: Balestrate (Palermo), Campobello di Mazara – Tre Fontane – Torretta Granitola (Trapani), Casuzze-Punta secca-Caucana (Ragusa), Cefalù (Palermo), Giardini Naxos (Messina), Ispica-Santa Maria del Focallo (Ragusa), Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto (Messina), Marina di Ragusa, Marsala – Signorino (Trapani), Mondello (Palermo), Plaja (Catania), Porto Palo di Menfi (Agrigento), Pozzallo – Pietre Nere, Raganzino (Ragusa), San Vito Lo Capo (Trapani), Scoglitti (Ragusa), Vendicari (Siracusa).
  • Toscana: Bibbona (Livorno), Camaiore – Lido Arlecchino – Matteotti (Lucca), Castiglione della Pescaia (Grosseto), Follonica (Grosseto), Forte dei Marmi (Lucca), Marina di Grosseto, Principina a mare (Grosseto), Pietrasanta – Tonfano, Foccette (Lucca), Monte Argentario – Cala Piccola – Porto Ercole (Le Viste), Porto Santo Stefano (Cantoniera – Moletto – Caletta) – Santa Liberata (Bagni Domiziano – Soda – Pozzarello) (Grosseto), San Vincenzo (Livorno), Viareggio (Lucca), Pisa – Marina di Pisa, Calambrone, Tirrenia (Pisa);
  • Veneto: Caorle (Venezia), Lido di Venezia (Venezia), Cavallino Treporti (Venezia), Jesolo- Jesolo Pineta (Venezia), Chioggia-Sottomarina (Venezia), San Michele al Tagliamento-Bibbione (Venezia).
  • SpagnaMalaga e Marbella (new entry 2019).

Voi unimamme sapevate di queste “Bandiere Verdi” per i nostri bimbi? Avete già scelto la meta per le vacanze estive?