Bambina di 4 anni rimasta orfana tiene in vita il fratellino di pochi mesi per 3 giorni – FOTO

omicidio suicidio

Un uomo ha sparato alla moglie e poi si è ucciso, la figlia di 4 anni ha tenuto in vita il fratellino di 2 mesi.

Il 18 Aprile scorso la mamma trentottenne  Mihoko Koike Parsa è stata uccisa dal marito, il quarantaseienne David Kooros Parsa, che si è successivamente suicidato.

Gli agenti di polizia hanno risposto a una chiamata da vicini che hanno udito colpi di pistola in Foster Lane a Chatsworth alle 4.30 del pomeriggio.

Quando sono entrati hanno trovato i corpi dei due adulti nella stanza da letto al piano di sopra.

Insieme alle forze dell’ordine è arrivato anche un amico di famiglia con un fabbro per la serratura, una volta dentro hanno scoperto il massacro e i piccoli lasciati a stessi e miracolosamente sopravvissuti.

Successivamente gli investigatori hanno stabilito che l’omicidio suicidio si sarebbe verificato 3 giorni prima.

“Il nostro angioletto è riuscito a mantenere in vita se stessa e suo fratello” ha detto il capo della polizia Maureen Ryan “il bambino è un miracolo e la bambina è una vera e propria eroina”.

Le autorità hanno dichiarato che ora i piccoli sono sotto la custodia del Dipartimento per la tutela dei bambini e godono di buona salute.

I vicini Olivia e James Robinson hanno commentato: “la bambina aveva lo sguardo nel vuoto, era silenziosa”.

Quando le hanno chiesto dove fossero i genitori la piccina ha risposto: “stanno dormendo al piano di sopra”.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto accaduto e raccontato sul Los Angeles Daily News?

Leggi anche > Due mamme si sono gettate da una scogliera con i 6 figli – FOTO