Bambina di 4 anni ferita in un agguato: ora lotta per la vita – FOTO

bambina ferita a Napoli
fonte: web

A Napoli una bambina di 4 anni è stata ferita durante una sparatoria in centro.

Ieri, a Napoli vi è stata una sparatoria in pieno centro, vicino Piazza Napoli, dove sono rimaste ferite tre persone tra cui una bimba di 4 anni, sua nonna N. e Immacolata Molino.

Bambina ferita in centro a Napoli

Si è trattato di un agguato di camorra il cui bersaglio era il pregiudicato Salvatore Nurcaro che è stato ricoverato in gravi condizioni.

Stessa sorte l’ha ricevuta la piccola N. La bimba è stata ricoverata presso l’ospedale Santobono.

“Un proiettile le ha attraversato i polmoni da destra a sinistra, senza però ledere il cuore e conficcandosi tra le costole” ha constatato il dirigente dell’ospedale Anna Maria Minicucci .

Alle 22 di ieri sera la bimba è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. In una nota del Santobono si legge che la bimba: “è già stata sottoposta ad un piccolo intervento da parte dei chirurghi del Santobono, al fine drenare l’aria e il sangue presente nei polmoni e risolvere lo pneumotorace determinatosi a seguito della ferita”.

L’intervento a cui è stata sottoposta la bambina per estrarle il proiettile finito tra coltole e polmone era delicato e a rischio di complicazioni.

Ora la piccina, assistita costantemente dai genitori è in rianimazione, in coma farmacologico indotto. Le sue condizioni sono considerate ancora estremamente gravi.

Uno zio della bimba ha commentato: “assurdo. Eravamo a casa quando ci hanno telefonato per correre in ospedale. In questa città non si può più vivere: N. era con la nonna nei giardini di piazza Nazionale. L’aveva portata lì per farla giocare. E neanche in una situazione del genere, rilassata, si può stare tranquilli”.

Nelle prossime ore sono in programma altre indagini diagnostiche per valutare i danni.

Il Sindaco Luici De Magistris ha commentato così il dramma vissuto dalla famiglia della bimba: “preghiamo per la piccola bimba che lotta per la vita al Santobono perché colpita da un proiettile di un vile criminale indegno di appartenere all’umanità. Il pensiero e la preghiera del popolo napoletano sono con il cuore per questa innocente creatura. “Siamo sconvolti, Napoli si stringe attorno alla famiglia”.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto accaduto a Napoli e raccontato su Repubblica?

leggi anche > “Mio figlio ha saputo della paralisi, ma non ha pianto”: il padre del ragazzo ferito in una sparatoria