Mamma picchia un’insegnante e non si pente: “le ho dato solo 2 schiaffi” – FOTO

vicepreside picchiata
fonte: web

Una mamma ha picchiato l’insegnante della figlia.

Giovedì scorso, Daniela Ramaioli, mamma trentasettenne di una studentessa di 17 anni, ha aggredito la vicepreside dell’Istituto Einaudi di Lodi, Vittoria Bellini.

La figlia era stata sospesa, così Daniela Ramaioli si è precipitata a scuola.

Una mamma picchia la vicepreside: la vicenda

La sua versione dei fatti differisce da quanto inizialmente riportato sulle testate nazionali.

La donna ha raccontato che la figlia è tornata a scuola giovedì mattina perché non sapeva di essere stata sospesa per 15 giorni.

A detta della madre a casa non era giunta nessuna comunicazione da parte della scuola. Ecco come ha descritto l’evolversi della situazione: “alle 10 mi sono precipitata a scuola. Ho chiesto chiarimenti alla vicepreside, ma non ha voluto parlarmi. Mi ha chiuso la porta in faccia. Allora non ci ho visto più e ho reagito. Ma non c’è stata violenza...”.

La Ramaioli minimizza l’accaduto.Ho solo dato due schiaffi alla docente. Non ho sferrato pugni o calci. Una lieve colluttazione che non avrebbe potuto mandare la vicepreside all’ospedale“.

La vicepreside Bellini ha poi deciso di presentare denuncia per lesioni. Mamma Daniela però non ci pensa a chiedere scusa.

“Prima deve ammettere i suoi sbagli perché la professoressa Bellini è stata maleducata. Solo dopo che avrò ricevuto le scuse chiederò perdono per quello che è accaduto. Alzare le mani è sempre sbagliato e mia figlia è giusto che venga punita dalla scuola se ha sbagliato, ma giovedì mattina sono stata provocata”.

La figlia di Daniela Ramaioli, molto probabilmente, verrà bocciata. Lei però la difende. “Mia figlia non è una santa, sia chiaro. Però tante note sono state date senza che lei avesse colpe“.

Mentre il Ministro Salvini ha invocato l’arresto per lei, il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha deciso di visitare l’istituto scolastico dove si è svolta la vicenda per mostrare la sua vicinanda alla vicepreside aggredita.

Credo che la parola chiave sia rispetto. I fatti accaduti qualche giorno fa ci hanno molto segnato. Ritengo che quello che ha subito la professoressa sia una cosa assolutamente da condannare”.

Il Ministro ha persino proposto una medaglia per la vicepreside.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto raccontato su Il Giorno?

Leggi anche …> Insegnante presa a pugni dal genitore di un alunno