Greta e la sindrome di Aspergers: “E’ un super potere, non una malattia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42
Greta Thunberg
fonte: Il Fatto quodiano

La giovane attivista, Greta Thunberg, è arrivata a New York, dopo una traversata transoceanica. Ha rivendicato su Twitter la sua “diversità” come una forza.

La giovane attivista svedese, Greta Thunberg, è ormai diventata il simbolo della lotta contro il cambiamento climatico. Da qualche giorno è arrivata a New York per partecipare all’assemblea generale dell’Onu sul clima che si terrà il 23 settembre.

E’ arrivata nella grande mela dopo una traversata di 15 giorni a bordo della barca a vela da regata a zero emissioni messa a disposizione da Pierre Casiraghi, figlio della principessa Carolina di Monaco.

Greta Thunberg si confessa: “Greta Thunberg si confessa: “Sì, ho la sindrome di Asperger, è un super potere”

Su twitter, Greta ha avvisato il mondo che è arrivata a New York: “Abbiamo ancorato al largo di Coney Island, stiamo espletando le pratiche doganali. Arriveremo marea permettendo a North Cove Marina alle 14”.

Greta sta compiuto un viaggio a zero emissioni dal Regno Unito a New York per il summit dell’Onu sul clima il 23 settembre.

La 16 enne ha la Sindrome di Asperger, un disturbo ossessivo compulsivo che in passato le aveva causato molti problemi. Come tanti personaggi pubblici, oltre a commenti positivi e di incoraggiamento per quello che fa, riceve anche tanti commenti da parte degli “haters”, che la prendono di mira per il suo problema.

Leggi anche > GRETA THUNBERG: “SEGUIRE UN IDEALE E’ PIù IMPORTANTE DELLA FREQUENZA”

Su Instagram, Greta ha pubblicato un post nel quale rivendica la sua diversità: “Quando gli haters se la prendono per il tuo aspetto e la tua differenza, significa che non sanno dove andare. E tu sai che stai vincendo! Ho la sindrome di asperger e questo significa che sono diversa dalla norma. E, nelle giuste circostanze, essere diversa si rivela un superpotere”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

When haters go after your looks and differences, it means they have nowhere left to go. And then you know you’re winning! I have Asperger’s syndrome and that means I’m sometimes a bit different from the norm. And – given the right circumstances – being different is a superpower. I’m not public about my diagnosis to “hide” behind it, but because I know many ignorant people still see it as an “illness”, or something negative. And believe me, my diagnosis has limited me before. Before I started school striking I had no energy, no friends and I didn’t speak to anyone. I just sat alone at home, with an eating disorder. All of that is gone now, since I have found a meaning, in a world that sometimes seems meaningless to so many people. #aspiepower #neurodiverse #npf

Un post condiviso da Greta Thunberg (@gretathunberg) in data:

Poi parla delle difficoltà che ha avuto in passato: “Molte persone ignoranti la vedono ancora come una “malattia” o qualcosa di negativo. E credimi, la mia diagnosi mi ha limitato in precedenza. A scuola ero sempre sola, senza amici, mi sedevo in un angolo. A casa lo stesso, stavo male, avevo un disturbo alimentare. Tutto è passato ora, perché ho capito qual è la mia strada, in un mondo che a volte sembra insignificante per così tante persone”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

School strike week 53. #fridaysforfuture #climatestrike #schoolstrike4climate

Un post condiviso da Greta Thunberg (@gretathunberg) in data:

In poco tempo il post ha ricevuto 817 mila mi piace e tantissimi commenti positivi e che la spronano ad andare avanti nella sua battaglia.

Voi unimamme cosa ne pensate delle parole della giovane attivista svedese Greta Thunberg?