Macchia la divisa della scuola per il ciclo: 15enne si toglie la vita

figli boomerang depressiUna ragazza 15enne si toglie la vita nella sua casa perchè è stata umiliata a scuola dalla professoressa davanti ai suoi compagni. 

Una giovane ragazza si è tolta la vita perché ha macchiato la sua divisa della scuola. La ragazza era a scuola quando le è venuto il ciclo e si è macchiata la divisa. L’umiliazione che ha subito in seguito è stata molto forte e l’ha portata a compiere il gesto estremo e terribile. I genitori chiedono giustizia organizzando delle proteste davanti la scuola.

“Sei sporca, esci dalla classe”: 15enne si toglie la vita a seguito dell’umiliazione

Una 15enne durante mentre era a lezione, nella sua scuola in Kenya, a Kabiangek, a ovest della capitale Nairobi, si è macchiata la divisa per colpa del ciclo mestruale. La professoressa quado si è accorta della macchia le ha urlato “che era sporca e le ha ordinato di uscire dalla classe”. E’ quello che ha dichiarato, ai media locali, la mamma della studentessa. Come riportato dal Daily Mail, la ragazza quando è tornata a scuola ha raccontato alla madre quello che era successo in classe. Poi la mamma si è allontanata per andare a prendere l’acqua e quando è tornata ha trovato la figlia che si era impiccata.

Leggi anche > NEPAL: A CAUSA DEL CICLO UNA RAGAZZA MUORE SOFFOCATA IN UN CAPANNO

Il motivo può essere attribuito alla vergogna che ha subito in classe ed alla reazione molto forte della professoressa. I genitori della ragazza hanno accusato la docente per il suo atteggiamento ed hanno organizzato diverse proteste davanti alla scuola.

Credits: Daily Mail

Quasi 200 persone hanno preso parte alla protesta, occupando le strade ed abbattendo una porta della scuola. La mamma della 15enne ha dichiarato: “Nostra figlia non aveva assorbenti con se ed è stata umiliata”.

Credits: Daily Mail

Il capo della polizia regionale ha affermato che le indagini per capire il movente del gesto sono ancora in corso ed il preside della scuola non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Per le donne dei Paesi africani avere degli assorbenti a disposizione è un problema molto diffuso. Nel 2017, il Kenya aveva approvato una legge in base alla quale le ragazze che frequentano la scuola dovevano ricevere gli assorbenti gratuitamente. Purtroppo in tante scuole questa legge non è stata attuata ed adesso una commissione del Parlamento sta inoltre indagando sul motivo per cui il programma non sembra essere stato implementato a scuola.

Credits: Daily Mail

Un rapporto delle Nazioni Unite del 2014 afferma che una ragazza su 10 nell’Africa sub-sahariana ha perso la scuola durante il periodo mestruale ed in mlte abbandonano poi la scuola.

Inoltre, ci sono ragazze che si prostituiscono pur di avere a disposizione dei prodotti per l’igiene intima.

Voi unimamme sapevate di questo ulteriore probleme delle donne africane? Cosa ne pensate?