Maturità 2020 come cambierà: le novità ufficiali | VIDEO

Maturità 2020
Maturità 2020 come cambierà: le novità ufficiali | VIDEO – Universomammai.it

Il Ministro Fioramonti ha annunciato due grandi novità che saranno previste per la maturità del 2020. Cambiamenti importanti per un’esame senza “stress”.

L’anno scorso l’esame di maturità aveva subito diversi cambiamenti, tra quelli principali l’eliminazione del tema storico per la prima prova e la presenza delle buste per l’esame orale. La riforma è durata solo un anno, dopo mesi di polemiche e di appelli firmati da docenti, da studenti ed anche da delle personalità come Andrea Camilleri e la senatrice a vita Liliana Segre la maturità nel 2020 sarà diversa. I ragazzi che dovranno sostenere l’esame il prossimo anno potranno scegliere nella prima prova scritta di italiano la traccia storica.

Due grandi novità per gli studenti che dovranno affrontare la Maturità nel 2020

Il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha firmato il Decreto Maturità nel quale oltre ad indicare che l’Esame di Stato si svolgerà a partire dal 17 giugno 2020 ci sono due grandi novità. La prima, come riportato da Repubblica, torna il tema di Storia nella tracia della prima prova scritta, quella di italiano. La seconda novità riguarda l’eliminazione delle tre buste che erano usate per iniziare la prova orale. Il ministro ha effettuato un video nel quale spiega che anche se all’inizio del governo aveva dichiarato che non sarebbe stata modificato l’Esame di Stato, ha deciso in questi cambiamenti sollecitato dal mondo degli studenti, della società civile e degli insegnanti ha deciso di apportare queste due modifiche. La tesina, l’elaborato che gli studenti preparano per affrontare l’esame orale, non è stata reintegrata.

LEGGI ANCHE > LA SENATRICE LILIANA SEGRE: “UNA MATURITà SENZA STORIA MI FA PAURA”

Il Ministro Fioramonti è intervenuto in diretta in una chat con gli studenti a Skuola.net ed ha spiegato la sua decisione: “Abbiamo fatto un’analisi, non vogliamo che l’Esame di Stato sia uno stress per i maturandi, non devono esistere trabocchetti. Gli esaminandi devono essere messi nelle condizioni di dimostrare quanto valgono e le buste all’orale erano un inutile ostacolo, un elemento di disturbo. Con la Maturità 2020 l’avvio del colloquio non sarà un sorteggio da lotteria, ma la commissione sottoporrà una poesia, un elaborato, una raffigurazione e gli studenti potranno iniziare la loro esposizione e fare i collegamenti tra le materie. La commissione preparerà il materiale e la allargherà davanti allo studente, senza sorprese”.

LEGGI ANCHE > MATURITà 2020: LE DATE E LE NOVITA’ DELLA PRIMA E DELLA SECONDA PROVA

Infine il Ministro ha a nche parlato della sua maturità, 60/60, e delle tre occupazioni che ha fatto durante gli anni alle scuole superiori, definendosi un ”leader  studentesco”: “Molte volte ho fatto copiare i compagni. Impegnarsi per avere una società migliore è un grande valore costituzionale, dobbiamo assolutamente evitare l’apatia. I ragazzi devono studiare in gruppo, secchioni e meno bravi devono stare insieme. Uno studente che ha appena compreso una questione può spiegarla a un compagno meglio di un insegnante“.

Voi unimamme eravate a conoscenza di queste novità? Cosa ne pensate dell’eliminazione delle buste e del ritorno del tema storico?