14enne disabile filmato da 3 bulli: la denuncia dei genitori

Un 14enne disabile è stato ripreso da dei suoi coetanei mentre lo picchiavano e lo deridevano. Il video è diventato virale, ma utile per incastrarli.

14enne disabile filmato da 3 bulli: la denuncia dei genitori – Universomamma.it

Una storia di bullismo e ricca di violenza arriva da Cefalù, Palermo, un ragazzino di 14 anni è stato per diverso tempo torturato da dei suoi compagni di scuola. Era vittima di un gruppo di bulli suoi coetanei, che lo hanno ripetutamente deriso e picchiato. Lo hanno anche filmato con un telefenino durante l’ultimo raid e poi condiviso tutto su di una chat.

14enne disabile vittima di bullismo: il video pubblicato in chat

Tre quindicenni della provincia di Palermo sono stati denunciati alla polizia per minacce, stalking, percosse, diffamazione e violenze verso un ragazzino di 14 anni, affetto da una disabilità. I tre 15enni sono stati incastrati da un video che loro stessi hanno fatto e poi condiviso in una chat. Era da diverso tempo che i tre bulli avevano preso di mira il 14enne. L’ultima bravata hanno deciso di riprendere il tutto, il 14enne in una zona di campagna non distante da Cefalù è stato prima deriso e poi aggredito con insulti, umiliazioni, percosse e violenze sia psicologiche e si fisiche.

LEGGI ANCHE > BULLISMO: INTELLIGENZA EMOTIVA, LA NUOVA MATERIA IN TUTTE LE SCUOLE

Gli aguzzini hanno ripreso l’intera scena con il telefonino e poi lo hanno condiviso sulle chat frequentate dagli studenti. Il passaparola è stato immediato, tutti hanno visto il video che è diventato virale e per fortuna tra le tante persone anche i genitori del 14enne sono venuti a conoscenza del video ed hanno deciso di denunciare. Dopo la denuncia, come riportato da Repubblica, si sono subito avviate le indagini che hanno portato al fermo dei tre bulli.

LEGGI ANCHE > RAGAZZO SUBISCE BULLISMO E FINISCE IN OSPEDALE: LA MAMMA ATTACCA GLI INSEGNANTI

Gli investigatori, coordinati dal vice questore Manfredi Borsellino, hanno spiegato che per i tre c’è anche un’aggravante: “Ad aggravare la condotta è stata la condizione della vittima, con una lieve disabilità che la rende vulnerabile e meno capace di difendersi, e già destinataria in passato di scherni e atti persecutori“. Tra i tre ragazzi denunciati, uno in modo particolare si accaniva sul 14enne anche se la vittima gli implorava di lasciarlo stare. Gli inquirenti hanno dichiarato che la famiglia sapeva di episodi precedenti, ma ha voluto evitare di denunciare e cercare una soluzione alternativa, ma questa volta “la situazione è stata troppo grave ed hanno deciso di denunciare il tutto”.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questo altro episodio di bullismo? Cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.