“Meno figli” per salvare il pianeta: il volantino choc | FOTO

“Meno figli” per salvare il clima e il cibo: a Cremona una campagna choc per l’ambiente, dove appare questa frase tra le azioni che si devono fare per salvare il pianeta. Una campagna promossa anche dal comune di Cremona.

Meno figli per salvare il clima e cibo
“Meno figli” per salvare il pianeta: il volantino choc | FOTO – Universomamma.it

“Meno figli” per salvare il clima: il fatto

Il volantino, attribuibile alla “Filiera corta solidale in collaborazione con il Comune di Cremona, Cremona solidale, Fondazione Cariplo” elenca alcuni punti per evitare la catastrofe ambientale,  affisso nello Spazio Comune di Cremona . L’invito è chiaro: per salvare il clima non si deve procreare! A questa frase già di per sé controversa e discutibile si aggiunge l’ulteriore aggravante del fatto che questo volantino compare accanto a quelli a consumare meno carne rossa e a non usare auto e aereo, suscitando una pioggia di polemiche. Inoltre, l’iniziativa è anche condivisa da una parte politica, dal momento che l’amministrazione comunale ha voluto apporre il suo sigillo al volantino.

Clima e cibo: “Meno figli” per salvare il pianeta | Le scuse del sindaco di Cremona

Quattro sono le indicazioni che la brochure chiede di tenere a mente se si vuole essere al passo di Greta Thunberg:

-l’aereo e l’automobile non andrebbero proprio presi;

i figli, così come la carne rossa, dovrebbero comparire con meno continuità nella vita delle persone.

LEGGI ANCHE–>RISCHIAMO UNA CATASTROFE: L’APPELLO DEL PRINCIPE CARLO A DAVOS | FOTO

Il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, da parte sua replica: “Non avevo visto il libretto prima che diventasse un caso. Quello che c’è scritto è profondamente sbagliato e stupido, grave e non condivisibile. Gli assessori hanno spiegato che è un contenuto estrapolato malissimo da un contesto più generale di uno studio. Verrà ritirato” come si legge su Repubblica.it. Di contro l’onorevole della Lega Paolo Grimoldi ha chiesto ai vertici della Fondazione Cariplo di dimettersi, mentre per il deputato leghista l’iniziativa va “oltre la follia” così come chiede le dimissioni del Sindaco. Ma è proprio Laura Rossi di Filiera Corta Solidale, autrice dei testi, ad intervenire per spiegare l’accaduto e spegnere le polemiche : “Mi dispiace molto di aver urtato la sensibilità di qualcuno, ma quanto scritto voleva avere un respiro ben più ampio rispetto alla realtà locale. Ci siamo poi resi conto del fatto che l’eccessiva sintesi ha dato luogo a un fraintendimento e per questo l’opuscolo verrà ritirato e riscritto più chiaramente, ma gli studi internazionali affermano che il contenimento del sovrappopolamento mondiale può aiutare nella lotta ai cambiamenti climatici.” 

LEGGI ANCHE –> LE POLEMICHE SU GRETA THUNBERG: “UNA MARIONETTA CHE PARLA PER CONTO DI ALTRI”

Più siamo più consumiamo e questo è indubbio”, secondo Laura Rossi ma le polemiche dirette che seguono una vicenda che per ora rappresenta un unicum del panorama nostrano. Molto spesso le propagande ambientaliste ed ecologiste creano un viatico di comunicazione sbagliata, che potrebbe sfociare proprio in episodi analoghi. I tempi difficili del cambiamento climatico e tutte le catastrofi ambientali degli ultimi anni dettano i temi ma cosa c’entrano i figli? Semmai sono le politiche sociali a dover trovare una soluzione al problema del sovraffollamento globale, perché è questo alla base il problema.

Voi unimamme cosa ne pensate in merito alle tematiche sull’ambientalismo? Quanto ne parlate con i vostri figli e cosa fate per tutelare l’ambiente?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS. 

FIGLI PIANETA
“Meno figli” per salvare il pianeta: il volantino choc | FOTO – Universomamma.it