Coronavirus in Italia | Costante il calo delle terapie intensive | Dati al 16 aprile
Coronavirus in Italia | Costante il calo delle terapie intensive | Dati al 16 aprile

Coronavirus in Italia | Costante il calo delle terapie intensive | Dati al 16 aprile

Coronavirus in Italia prosegue il caso costante dei ricoveri nelle terapie intensive. I dati aggiornati al 16 aprile.

coronavirus italia calo terapie intensive
Coronavirus in Italia | Costante il calo delle terapie intensive | Dati al 16 aprile – Universomamma.it (Personale sanitario del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna, foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

I casi complessivi di Coronavirus in Italia si avvicinano ai 170mila, siamo arrivati oggi a 168.941 casi, con un incremento giornaliero di 3.786 casi dai 2.667 di ieri e 2.972 dell’altro ieri. L’incremento percentuale giornaliero torna sopra il 2%, pari a +2,29%; ieri era di +1,64% e l’altro ieri di +1,86%. Si tratta dell’incremento percentuale più elevato dal 12 aprile, quando fu del 2,69%. Questi sono i casi complessivi che includono positivi, deceduti e guariti.

Il numero dei positivi oggi cresce ancora, con +1.189 casi, dai 1.127 di ieri, per un totale di persone attualmente positive in Italia pari a 106.607 casi. Il numero dei tamponi ha fatto registrare oggi un nuovo record, con 60.999 tamponi effettuati. Il rapporto tra nuovi positivi e tamponi è del 6,2%, sostanzialmente stabile dal 6,1% di ieri, la percentuale più bassa registrata.

Aumentano i guariti, che tornano sopra le 2mila unità, pari a 2.072 nuovi guariti. Mentre scendono, sebbene di poco, i morti, oggi 525 persone decedute per Covid-19. Il dato positivo si conferma quello dei ricoveri in ospedale, con ulteriori cali di pazienti sia nelle terapie intensive che negli altri reparti. Nelle terapie intensive il numero di pazienti scende sotto le 3mila unità. I dati in dettaglio sull’epidemia.

Coronavirus in Italia: è costante calo delle terapie intensive, dati aggiornati

Nella quotidiana conferenza stampa della Protezione Civile sui dati relativi all’epidemia di Coronavirus in Italia non si registrano particolari variazioni nel numero dei contagi, che continuano a rimanere sostanzialmente stabili, confermando i plateau e rimandando ancora la discesa netta della curva epidemica. Sono comunque buoni i dati sui guariti, che tornano a crescere in modo consistente dopo il calo di ieri, e dell‘ulteriore diminuzione dei ricoveri ospedalieri.

Oggi in Italia sono stati registrati 1.189 nuovi positivi al virus, pari a 106.607 casi di persone attualmente positive al Covid-19 in Italia. Tornano a salire i guariti, che oggi sono 2.072, rispetto ai 962 di ieri, il livello più alto dopo i 2.079 dell’11 aprile. Complessivamente, le persone guarite e dimesse in Italia sono 40.164, dall’inizio dell’epidemia. Scendono i morti, che oggi sono 525 rispetto ai 578 di ieri. Il totale delle vittime di Covid-19 in Italia sono 22.170 dall’inizio dell’epidemia.

Molto positivo, invece, il calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, che scende sotto le 3mila unità, segnando il dato più basso dal 21 marzo, come ha sottolineato il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, in conferenza stampa. Importante anche la diminuzione dei ricoveri negli altri reparti di ospedale.

Casi di Covid-19 in Italia aggiornati a giovedì 16 aprile 2020

  • 106.607 attualmente positivi al Covid-19: +1.189 casi dal 15 aprile (ieri l’incremento è stato di 1.127 casi, martedì 675 casi,, lunedì di 1.363, domenica di 1.984, sabato 11 aprile di 1.996)
  • 40.164 i guariti: pari a +2.072 da ieri;
  • 22.170 i morti: pari a +525 da ieri.

Tra i 106.607 positivi al Coronavirus alla data del 16 aprile:

  • 76.778 si trovano in isolamento domiciliare
  • 26.893 sono ricoverati con sintomi (-750 pazienti in un giorno)
  • 2.936 sono in terapia intensiva (ieri erano 3.079, -143 in un giorno).

Si conferma la tendenza al ribasso dei ricoveri in ospedale, con il calo più importante sia in terapia intensiva che negli altri reparti di ospedale. La maggior parte dei pazienti, invece, è in isolamento domiciliare, pari al 72% dei casi di Covid-19.

Il calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva scende sotto i 3mila pazienti. Un numero così basso non si vedeva dallo scorso 21 marzo. Quello di oggi, poi, è stato un calo record in un giorno con meno 143 pazienti. La diminuzione dei pazienti in terapia intensiva era iniziata lo scorso sabato 4 aprile con -74 pazienti, poi domenica 5 aprile -17, lunedì 6 aprile -79, martedì 7 aprile -106, mercoledì 8 aprile -99 pazienti, giovedì 9 aprile -86, venerdì 10 aprile -108 pazienti, sabato 11 aprile -116, domenica 12 aprile -38, lunedì 13 aprile -83, martedì 14 aprile -74, giovedì 15 aprile -107 pazienti.

La distribuzione dei casi di Covid-19 su base regionale al 16 aprile 2020.

Migliorano anche in Lombardia i dati dei ricoveri ospedalieri, con cali sia nelle terapie intensive che negli altri reparti. I ricoveri in terapia intensiva in regione scendono di 42 pazienti, passando dai 1.074 di ieri ai 1.032 di oggi. Importante anche il calo dei pazienti negli altri reparti con meno 687 ricoveri che passano da 12.043 a 11.356 di oggi. Rimane invece ancora alto il numero dei decessi in Lombardia, che oggi fa segnare 231 morti, di poco inferiore ai 235 di ieri, l’altro ieri erano stati 241. Il numero totale dei decessi è di 11.608 vittime dall’inizio dell’epidemia. Infine, i casi totali di Covid-19 in Lombardia salono a 63.094 in aumento di 941 unità in un giorno, ieri invece erano cresciuti di 827 casi (un numero che comprende positivi, deceduti e guariti).

Che ne pensate unimamme?

LEGGI ANCHE –> LE PREVISIONI SULLA PANDEMIA DI CORONAVIRUS | QUANDO FINIRÀ IN ITALIA E NEL MONDO

Informazioni aggiornate sull’epidemia di coronavirus e su come comportarsi sul portale web del Ministero della Salute: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram o su GoogleNews.

Coronavirus in Italia | Costante il calo delle terapie intensive | Dati al 16 aprile – Universomamma.it  (Croce Rossa a Bergamo. Foto di Marco Di Lauro/Getty Images)