Coronavirus in Italia | Morti in aumento, i guariti sono 180 mila | Dati al 18 giugno
Coronavirus in Italia | Morti in aumento, i guariti sono 180 mila | Dati al 18 giugno

Coronavirus in Italia | Morti in aumento, i guariti sono 180 mila | Dati al 18 giugno

Coronavirus in Italia: morti in aumento, i guariti sono 180 mila, i dati aggiornati al 18 giugno.

coronavirus italia morti aumento
Coronavirus in Italia | Morti in aumento, i guariti sono 180 mila | Dati al 18 giugno – Universomamma.it (Studenti all’esame di maturità. Foto di TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

I dati della Protezione Civile segnalano un lieve aumento dei contagi di Coronavirus in Italia alla data del 18 giugno, con 333 nuovi casi, un dato sostanzialmente stabile dai 329 casi di ieri. L’incremento percentuale giornaliero è al +0,14%, stabile sul +0,13% di ieri. Il numero totale dei contagi in Italia raggiunge i 238.159 dall’inizio dell’epidemia. Dall’incremento giornaliero vanno sottratti altri due casi ricalcolati in Abruzzo.

Anche oggi il dato nazionale è influenzato da quello della Lombardia, che con 216 nuovi contagi ha quasi il 65% dei casi nazionali.

Oggi i tamponi elaborati sono meno: 58.154 in tutta Italia, rispetto ai 77.701 di ieri. Il rapporto tra positivi e tamponi sale allo 0,57% dallo 0,42% di ieri

Purtroppo oggi si segnalano due dati negativi: un nuovo aumento dei morti e la  ripresa dei ricoveri in terapia intensiva, sebbene di pochi casi, dai primi di aprile, quando fu raggiunto il picco e la conseguente discesa continua dei ricoveri.

LEGGI ANCHE –> LETALITÀ DEL CORONAVIRUS: CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI NEL RAPPORTO AGGIORNATO ISS

Coronavirus in Italia: morti in aumento, i guariti sono 180 mila, dati aggiornati

L’epidemia di Coronavirus in Italia non è ancora conclusa e a metterci in guardia sono i dati di questi ultimi giorni che registrano una ripresa dei contagi e un nuovo aumento dei morti. Sono cifre ancora contenute ma di cui bisogna tenere conto, senza allarmismi, certo, ma con la giusta prudenza. Le precauzioni da prendere valgono ancora e il caldo non potrà proteggerci in assoluto se non si osservano le norme igieniche fondamentali, come il lavaggio delle mani, e il distanziamento sociale.

Oggi i malati o attualmente positivi al virus diminuiscono in numero maggiore rispetto a ieri, con 824 casi in meno rispetto ai meno 644 di ieri.  Le persone che al momento hanno un’infezione di Covid-19 in atto in Italia sono 23.101 complessive, tra pazienti in ospedale e positivi in casa. Salgono i guariti, oggi 1.089 dai 929 di ieri, per un numero complessivo di persone guarite che sfonda il tetto delle 180 mila, pari a 180.544 guariti complessivi dall’inizio dell’epidemia.

Male, invece, sul fronte dei decessi che dopo giorni in cui si mantenevano stabilmente sotto le 50 unità giornaliere, sebbene con qualche variazione, toccando anche il minimo dai primi di febbraio, oggi salgono a 66., rispetto ai 43 di ieri. Il numero complessivo dei morti in Italia per Covid-19 è di 34.514 casi.

LEGGI ANCHE –> MORTALITÀ IN ITALIA NEL PRIMO QUADRIMESTRE 2020 | 2° RAPPORTO ISTAT E ISS | IMPATTO DEL COVID-19

Casi di Covid-19 in Italia aggiornati a giovedì 18 giugno 2020

  • 23.101 attualmente positivi al Covid-19: -824 casi dal 17 giugno (ieri erano diminuiti di 644 casi, martedì di 1.340 casi, lunedì di 365 casi, domenica di 1.211 casi, sabato di 1.512 casi, venerdì di 1.640 casi,  giovedì di 1.073 casi, mercoledì di 1.162 casi, martedì di 1.858 casi, lunedì di 532 casi, domenica di 615 casi, sabato di 1.099 casi, venerdì di 1.453 casi, giovedì di 868 casi, mercoledì 3 giugno di 596 casi, martedì 2 giugno di 1.474 casi, lunedì 1° giugno di 708 casi);
  • 180.544 i guariti: pari a +1.089 da ieri;
  • 34.514 i morti: pari a +66

Il numero complessivo dei contagi di Covid-19 in Italia dall’inizio dell’epidemia ha raggiunto i 238 mila casi, pari a 238.159 casi totali, dai 237.828 di ieri (anche oggi dal dato giornaliero l’Abruzzo ha sottratto altri due casi segnati per errore il 14 giugno).

Tra i 23.101  positivi al Coronavirus alla data del 18 giugno:

  • 20.066 si trovano in isolamento domiciliare (-583 in un giorno)
  • 2.867 sono ricoverati con sintomi (-246 pazienti in un giorno)
  • 168 sono in terapia intensiva (ieri erano 163, +5 in un giorno).

Oggi, per la prima volta tornano a salire, dopo 75 giorni di calo, i pazienti delle terapie intensive d’Italia con un incremento di 5 ricoveri. Un numero contenuto ma che deve mantenere alta l’attenzione su un virus che non è sparito e può essere ancora pericoloso, anche perché i nuovi ricoveri in terapia intensiva si registrano anche nelle regioni con pochi contagi e che sembravano uscite dall’epidemia. Buono invece il dato dei ricoveri negli altri reparti di ospedale che continuano a scendere e oggi sono sotto le 3 mila unità. Continua anche il calo dei positivi in isolamento a casa.

La distribuzione dei casi di Covid-19 su base regionale al 18 giugno 2020.

Dopo due mesi e mezzo tornano a salire i pazienti ricoverati nelle terapie intensive in Italia. Un incremento così distribuito: +1 in Lombardia, +4 in Campania, +1 in Friuli Venezia Giulia, +1 in Provincia di Bolzano. La somma totale di 7 è compensata dal calo di 1 paziente in Toscana e sempre di 1 in Puglia. Nelle altre regioni i ricoveri in terapia intensiva rimangono stabili. Le regioni con zero pazienti in terapia intensiva: Marche, Provincia di Trento, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria e Molise.

Riguardo ai contagi, la Lombardia si mantiene sempre su numeri elevati ma oggi con 216 nuovi casi è in calo dai 242 di ieri. I tamponi effettuati oggi in regione sono poco meno di quelli di ieri, rispettivamente 11.475 rispetto a 11.559. Il rapporto tra positivi e tamponi scende oggi all’1,88%. I contagi complessivi della Lombardia sono 92.518.

Continua a scendere il numero dei malati o attualmente positivi, oggi è 14.647 casi, in calo di 325 unità, rispetto ai meno 261 di ieri, così distribuiti: 12.914 in isolamento domiciliare (-203 casi); 1.673 ricoverati in ospedale (-123 casi); 60 in terapia intensiva (+1 caso). I guariti oggi sono 505, in aumento dai 489 di ieri, per un numero complessivo di 61.355 guariti dall’inizio dell’epidemia.

Riguardo al numero dei morti di oggi, la maggior parte dei 66 casi nazionali si registra sempre in Lombardia, dove oggi si segnalano 36 decessi, in aumento dai 14 di ieri e dopo giorni di cali importanti. Il numero complessivo in regione sale a 16.516 morti. Gli altri 30 decessi a livello nazionale sono così distribuiti tra le regioni: 6 in Piemonte, 4 in Emilia Romagna, 7 in Veneto, 1 Toscana, 4 in Liguria, 4 in Lazio, 2 in Puglia, 1 in Abruzzo, 1 in Valle d’Aosta. Nelle altre regioni non si registrano decessi oggi.

La pandemia di Covid-19

I numeri della pandemia di Covid-19 hanno superato gli 8 milioni e 400 mila di contagi nel mondo, mentre sono più di 450 mila i decessi. Gli Stati Uniti hanno 2 milioni e 173 mila contagi e oltre 118 mila morti, di cui oltre 30 mila sono a New York, dove l’epidemia è sotto controllo. Il Brasile è il secondo Paese al mondo per contagi, sono già oltre i 955 mila. Il Paese è anche secondo al mondo per decessi, con più di 46 mila. Al terzo posto nel mondo per contagi è la Russia con 560 mila, segue l’India con 366 mila contagi. Il Perù ha superato anche l’Italia ed è settimo con oltre 240 mila contagi. Il Cile da dodicesimo è balzato nono, dietro l’Italia, con più di 220 mila contagi. Al decimo posto c’è ancora l’Iran con 197 mila contagi, seguono Francia e Germania.

Secondo gli ultimi dati rilevati alle 19.33 di giovedì 18 giugno dalla Johns Hopkins University. I casi complessivi di Covid-19 nel mondo sono 8.400.320, i morti sono 450.435. Così distribuiti tra i vari Paesi:

  1. Stati Uniti: 2.173.804 (118.029 morti)
  2. Brasile: 955.377 (46.510 morti)
  3. Russia: 560.321 (7.650 morti)
  4. India: 366.946 (12.237 morti)
  5. Regno Unito: 301.935 (42.373 morti)
  6. Spagna: 245.268  (27.136 morti: dato non  aggiornato da giorni)
  7. Perù: 240.908 (7.257 morti)
  8. Italia: 238.159  (34.514 morti)
  9. Cile: 220.628 (3.615 morti)
  10. Iran: 197.647 (9.272 morti)
  11. Francia: 195.272 (29.606 morti)
  12. Germania: 189.512 (8.874 morti)
  13. Turchia: 182.727 (4.861 morti)
  14. Pakistan: 160.118 (3.093 morti)
  15. Messico: 159.793 (19.080 morti)
  16. Arabia Saudita: 145.991 (1.139 morti)
  17. Bangladesh: 102.292 (1.343 morti)
  18. Canada: 101.629 (8.358 morti)
  19. Cina: 84.462 (4.638 morti)
  20. Qatar: 84.441 (86 morti)
  21. Sudafrica: 80.412 (1.674 morti)
  22. Belgio: 60.348 (9.683 morti)
  23. Bielorussia: 56.657 (331 morti)
  24. Svezia: 56.043 (5.053 morti)
  25. Colombia: 55.083 (1.887 morti)
  26. Paesi Bassi: 49.527 (6.097 morti)

Che ne pensate unimamme?

LEGGI ANCHE –> MORTALITÀ IN ITALIA NEL PRIMO TRIMESTRE 2020 | RAPPORTO ISTAT E ISS | IMPATTO DEL COVID-19

Informazioni aggiornate in tempo reale sulla diffusione dei casi di Covid-19 in Italia le trovate sul sito web del Ministero della Salute.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK e INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

coronavirus italia morti aumento
Coronavirus in Italia | Morti in aumento, i guariti sono 180 mila | Dati al 18 giugno – Universomamma.it (Il Procuratore di Bergamo, Maria Cristina Rota. Foto di FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)