Dolci in gravidanza: quali sono consentiti? Come regolarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03
0
162

Mangiare dolci in gravidanza: quali sono consentiti e come regolarsi.

dolci gravidanza
Dolci in gravidanza: quali sono consentiti? Come regolarsi – Universomamma.it (Adobe Stock)

L’alimentazione in gravidanza è molto importante. Seguire una dieta sana e varia è fondamentale per la salute del nascituro e anche della donna incinta. Il regime alimentare va adattato alle condizioni e alle esigenze della gestante, seguendo i consigli di un medico esperto e se fosse necessario anche una dieta su misura.

LEGGI ANCHE: ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA: I CIBI SANI E LE REGOLE DA SEGUIRE

Conosciamo quali sono gli alimenti sani che non possono mancare dalla dieta della donna incinta, quelli da limitare e i cibi a rischio che vanno evitati o consumati con precauzioni. Non ci siamo ancora occupati dei dolci. Possono essere consumati dalla donna durante la gestazione? Se si, quali? Scopriamolo insieme.

Dolci in gravidanza: quali sono consentiti

dolci
(Foto di RitaE da Pixabay)

Torte, biscotti, caramelle, gelati, creme, merendine e snack. L’offerta di dolciumi è veramente vastissima e irresistibile e anche durante la gravidanza può capitare una voglia irrefrenabile di mangiarli. Un desiderio di cui a volte non si riesce proprio di fare a meno. I dolci soddisfano il palato, consolano e danno un pizzico di euforia, regalando momenti piacevoli, allontanando stress e cali d’umore. Durante la gravidanza, tuttavia, il loro consumo non è indicato perché gli zuccheri semplici e raffinati possono possono essere nocivi al feto e causare problemi seri come il diabete gestazionale. Con le dovute precauzioni, tuttavia, sono ammesse delle piccole eccezioni.

Generalmente, durante la gravidanza gli zuccheri sono da limitare, preferendo i carboidrati complessi, come i cereali e i loro derivati (pane e pasta) e le patate. Per togliersi la voglia di dolce e concedersi un momento di relax e qualche coccola, si possono consumare con moderazione, una volta ogni tanto, quei dolci con basso contenuto di zuccheri e grassi. Da preferire sono dunque i dolci e biscotti secchi, che non contengano uova né burro e siano stati ben cotti. È concessa anche una fetta di crostata alla frutta, purché sia poco zuccherata.

LEGGI ANCHE: VITAMINA D IMPORTANTE PER I BAMBINI GIÀ DURANTE LA GRAVIDANZA

Le future mamme che amano cucinare possono preparare un dolce leggero, con pochissimo zucchero e ingredienti sani, da tenere da parte quando la voglia di dolce è irresistibile. Una buona soluzione può essere un plumcake allo yogurt o una torta leggera alla frutta. Utilizzando yogurt e latte come ingredienti, non c’è bisogno di ricorrere a uova, né a burro, né a zuccheri aggiunti, perché latte e yogurt ammorbidiscono l’impasto e contengono già zuccheri. I dolci vanno ben cotti.

Inoltre, al posto dello zucchero si possono usare dolcificanti naturali, come la melassa, lo sciroppo d’acero, il malto d’orzo e il succo di agave. In particolare, lo sciroppo d’acero è indicato per le sue proprietà antiossidanti e depurative. In ogni caso, anche questi dolcificanti naturali, sebbene più salutari dello zucchero bianco raffinato di barbabietola e di quello di canna, vanno comunque consumati con moderazione.

Vanno invece evitati i dolci preparati con le uova crude, come i gelati, le creme varie e il salame al cioccolato. Perché le uova crude o poco cotte possono provocare un’infezione da salmonella, pericolosissima per il feto. Questi prodotti possono essere consumati, sempre con molta moderazione, solo se preparati con uova pastorizzate. Se proprio non si può fare a meno del gelato, assicurarsi che sia preparato con uova pastorizzate. Solitamente quelli confezionati, ma anche in alcune gelaterie artigianali lo sono.

I dolciumi che invece non vanno assolutamente consumati sono le caramelle, dure o gommose, lo zucchero filato, i marshmallow, le bibite dolci e gassate e tutti quei dolciumi confezionati strapieni di zucchero e coloranti che quando li vediamo sugli scaffali dei supermercati sembrano fosforescenti. Tutti questi prodotti hanno soltanto elevatissime quantità di zucchero, additivi e coloranti che già normalmente fanno male alla salute. A maggior ragione in gravidanza. Inoltre questi prodotti non contengono sostanze nutrienti, a differenza di un dolce leggero alla frutta fatto in casa o artigianalmente.

Per quanto riguarda il consumo di liquirizia, vi abbiamo già riportato i consigli degli esperti. Mentre per quanto riguarda il cioccolato, consumatelo con molta moderazione e solo fondente.

Queste sui dolci in gravidanza sono indicazioni generali, basate su una sintesi delle indicazioni degli esperti di nutrizione e che vanno bene per future mamme in salute, senza particolari problemi. In ogni caso, va sempre consultato il medico su quello che si può o non si può mangiare in gravidanza, anche sui dolci. Solo il vostro medico, infatti, vi conosce bene e può darvi consigli precisi riguardo alla dieta.

dolci gravidanza
Dolci in gravidanza: quali sono consentiti? Come regolarsi – Universomamma.it (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: GRAVIDANZA E AUMENTO DI PESO: UNO STUDIO SMENTISCE UN’ANTICA CREDENZA

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.