Ragazzina di 13 anni costretta a sposare il suo rapitore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55

Una ragazzina è stata rapita al fine di un matrimonio combinato, ecco la storia.

sposa bambina (1)
fonte: Fides

Unimamme, purtroppo non accenna a fermarsi il dramma delle spose bambine , noi continuiamo a parlarne per mantenere viva l’attenzione su questo argomento.

Matrimonio ottenuto con l’inganno: la storia di una bambina di 13 anni

Questa volta lo scenario è il Pakistan e la città in cui si è svolta la vicenda: Karachi.

LEGGI ANCHE: SPOSA BAMBINA SALVATA DAGLI INSEGNANTI: A 16 ANNI PROMESSA A UN UOMO PIU’ GRANDE

Una ragazzina di 13 anni, Fatima Arzoo Raja, di origine cattolica, è stata rapita in pieno giorno il 13 ottobre scorso.

A raccontarlo è l’attivista per i diritti umani Nasir Raza che ha dichiarato che la bambina stava giocando in casa, quando ad un certo punto è uscita per andare in negozio e non è più tornata.

LEGGI ANCHE: SPOSA BAMBINA ABUSATA E VIOLENTATA PER 8 ANNI DAL MARITO ORCO

La famiglia, preoccupata, ha poi sporto denuncia, ma nel frattempo, il rapitore, un uomo di 44 anni, Ali Azhar, l’aveva sposata e costretta a convertirsi alla religione musulmana. Il 14 ottobre infatti l’avvocato del rapitore ha presentato dei documenti, alla polizia, che attestavano l’avvenuta conversione e matrimonio.

sposa pakistana
credits
Hassan Wasim- Unsplash

Secondo le legge del Paese le nozze di giovani minori di 18 anni sono vietate, sono possibili invece per il diritto islamico: a 13 anni per le ragazze e 15 per i ragazzi. La famiglia di Fatima è disperata, secondo loro la firma della ragazzina sui documenti le è stata estorta a forza. Anthony Naveed, politico cattolico membro dell’Assemblea provinciale della provincia del Sindh, ha offerto aiuto alla famiglia di Fatima. Purtroppo pare che la denuncia sia debole perché contro ignoti.

LEGGI ANCHE : ANNULLATO IL MATRIMONIO DI UNA SPOSA BAMBINA GRAZIE AI SOCIAL

Naveed commenta: nell’attuale contesto dello status sociale e politico, le minoranze religiose sono elementi più deboli e quindi le donne e le ragazze delle minoranze diventando un facile bersaglio”.  Anjum James Paul, presidente dell’Associazione degli insegnanti delle minoranze religiose del Pakistan parla invece apertamente di pedofiliachiediamo un forte e deciso intervento del governo per fermare questo fenomeno criminale a danno delle ragazze, le più vulnerabili della società, e che offre un pessima immagine del Pakistan”.

Secondo l’ong Human Rights Commission of Pakistan ogni anno 1000 donne indù e cristiane vengono rapite e costrette a convertirsi per poi sposare il rapitore. Spesso però questi reati non vengono denunciati perché i rapitori minacciano i vari membri della famiglia.

sposa bambina
fonte: Fides

Unimamme, cosa ne pensate di questa vicenda raccontata su Fides?Noi vi lasciamo con la vicenda di una sposa bambina di 6 anni che ha ottenuto il divorzio.

Per restare sempre aggiornato su notizie, richiami e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.