Morto il presidente di UNICEF Italia: aveva contratto il Covid

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53
0
172

I canali informativi di UNICEF, questa mattina hanno dato un triste annuncio: è morto il presidente di UNICEF Italia: l’uomo era da tempo ricoverato allo Spallanzani.

Instagram, @unicefitalia

Da mesi ormai, è chiaro che la gravità della pandemia non ha risparmiato nessuno, soprattutto tra le fasce più a rischio di gravi complicazioni.

Si è spento questa notte, all’età di 81 anni, Francesco Samengo, presidente di UNICEF Italia, l’organo delle Nazioni Unite istituito nel 1946 con lo scopo di aiutare e fornire assistenza umanitaria alle mamme e ai bambini di tutto il mondo, principalmente nei Paesi più poveri e in quelli in via di sviluppo.

LEGGI ANCHE: Covid-19: in caso di sintomi o di tampone positivo, come comportarsi

L’uomo, da tempo ormai aveva contratto il virus ed era in cura presso l’ospedale Spallanzani.

Morto il presidente di Unicef Italia: il comunicato

Logo UNICEF

Con profonda tristezza, l’Unicef Italia saluta l’amato presidente Francesco Samengo si è spento ieri sera a Roma, dopo una lunga battaglia contro il Covid“, così si legge nel comunicato diffuso da UNICEF Italia.

LEGGI ANCHE: La denuncia di Unicef: un decennio caratterizzato da gravi violazioni contro l’infanzia

In prima linea nella difesa dei diritti dei bambini e dei giovani in Italia e nel mondo, Francesco Samengo si è sempre distinto per l’enorme sensibilità e la ferma convinzione che realizzare un mondo migliore significhi innanzitutto prendersi cura dei più vulnerabili e indifesi, in particolare i bambini, senza lasciare indietro nessuno. Nei due anni del suo incarico ha guidato l’organizzazione con grande impegno, passione e un’incessante dedizione“, si è così conclusa la nota diffusa.

 

L’uomo era presidente dell’organo ONU dal 2018, anche se parte del consiglio direttivo fin dal 2001, e da giorni era ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma.

E voi Unimamme, lo conoscevate? Cosa ne pensate?