Quando ci trucchiamo ci contaminiamo: la denuncia shock

I trucchi possono contenere delle sostanze che non fanno bene ne a noi e ne all’ambiente; la denuncia shock di Greenpeace.

Trucchi nocivi
Fonte Adobe Stock

Unimamme sapete cosa si nasconde nei nostri trucchi? Mascara, rossetti, fondotinta ed ombretti sono usati da più o meno tutte le donne, ma sono anche prodotti con l’utilizzo di sostanze plastiche.

Si, proprio la plastica impercettibile la presenza ad occhio nudo, ma da Greenpeace lanciano un allarme e mettono anche a disposizione una guida per aiutarci a scegliere il prodotto migliore.

I trucchi sono pieni di microplastiche: la denuncia di Greenpeace

Make up con plastica
Fonte da Greenpeace

Greenpeace ha lanciato un video spot realizzato dall’agenzia creativa DVL BBDO, diretto dal regista Matteo Rovere con la casa di produzione Groenlandia nel quale denuncia e sensibilizza le persone sul tema dell’inquinamento dei nostri mari e punta il dito contro la presenza di plastica anche nei prodotti usati per truccarci come mascara, rossetti, lucidalabbra, fondotinta, ciprie e illuminanti.

Dopo aver fatto numerose ricerche ed analisi, gli esperti di Greenpeace sono arrivati alla conclusione che “nei trucchi possono trovarsi ingredienti in plastica sia in forma solida, noti come microplastiche, ma anche in forma liquida, semisolida e/o solubile e destinati a finire nell’ambiente e aggravare lo stato di contaminazione del Pianeta. L’effetto di lunga durata del maquillage sul nostro volto corrisponde spesso alla lunga permanenza degli ingredienti in plastica contenuti al loro interno: a causa della loro scarsa biodegradabilità, queste sostanze possono contaminare l’ambiente per secoli“.

Come fare a capire quali sono i trucchi che contengono queste microplatiche? Ecco, sempre dall’associazione hanno messo a disposizione una guida al makeup senza plastica che può essere scaricata dal loro sito.

Nella guida ci sono:

  • Istruzioni per individuare facilmente i prodotti per il make up che non contengono plastica solida (note come microplastiche) ma anche liquida,semisolida e solubile.
  • I nomi degli additivi a base di plastica riconoscibili in etichetta e nell’INCI dei trucchi.
  • Informazioni su quali sono gli ingredienti in plastica e come evitare i prodotti che li contengono.

Il responsabile della Campagna Inquinamento di Greenpeace Italia, ha spiegato: “Diffondiamo questa guida per aiutare le persone a scegliere i prodotti privi di ingredienti in plastica già disponibili sul mercato, in modo che le consumatrici e i consumatori possano fin da subito iniziare a fare la loro parte in difesa del mare e del Pianeta“.

Al momento di acquistare un prodotto si andrà a leggere gli ingredienti e li si confronterà con la lista fornita. Se ci sono ingredienti che non ci convincono possiamo decidere se acquistare o meno il prodotto.

Voi unimamme eravate a conosce di questa notizia? Avete già controllato i vostri trucchi?