Bambino di 5 anni rivede la mamma dopo 8 mesi: la foto del loro abbraccio è virale

Una mamma e il suo bambino di 5 anni sono riusciti a ricongiungersi dopo molti mesi di lontananza, la foto del loro abbraccio è virale.

mamma e figlio abbraccio
@facebook

Unimamme, quest’anno tendenzialmente nefasto abbiamo tutti bisogno di una bella storia che ci ricordi l’atmosfera nataliazia.

Mamma e figlio separati e il loro abbraccio per Natale: la storia che scalda il cuore

Oggi vogliamo condividere con voi proprio una storia di questo tipo.

La pagina Facebook del Comune di Reggio Emilia ha voluto condividere una foto e un’incredibile vicenda che hanno totalizzato centinaia di like e di condivisioni.

Nella commovente immagine ci sono una mamma e un figlio che si abbracciano, un abbraccio a lungo desiderato perché queste due persone sono rimaste separate molto a lungo: ben 8 mesi.

La mamma e il piccolo, che ha 5 anni, sono entrambi originari della Costa d’Avorio e si erano separati in Tunisia dove si dovevano imbarcare per cercare di giungere in Italia con mezzi di fortuna.

La mamma di questo piccino, però, non era riuscita ad imbarcarsi insieme a lui e così aveva affidato il figlio a una ragazza con cui il bimbo è rimasto fino adesso.

A giugno dell’anno scorso questa ragazza e il bimbo si erano presentati al pronto soccorso di Reggio Emilia, il piccino infatti non stava bene. Entrambi erano senza documenti. La donna aveva dichiarato di essere la mamma del bambino, poi la zia e alla fine aveva raccontato tutta la verità.

Il bambino con lei era figlio di un’altra migrante, la donna avrebbe dovuto raggiungere la Francia, dove vive il padre del bimbo, ma al momento dell’imbarco non era riuscita a raggiungere il figlio, che quindi era partito con la ragazza.

mamma e bimbo abbraccio
fonte: Comune di Reggio Emilia/ Facebook

La donna aveva giurato di ricongiungersi non appena fosse sbarcata in Italia anche lei.

I due erano quindi arrivati in Sicilia in primavera e da lì Reggio Emilia. A quel punto, quando sono andati in ospedale si sono attivati i servizi sociali e il Tribunale per i minorenni di Bologna che ha provveduto a fornire il minorenne di un tutore. Successivamente la ragazza e il piccolo sono stati alloggiati in una struttura educativa a Reggio Emilia e da lì gli operatori sono riusciti a metterli in contatto con la madre, nel frattempo sopraggiunta in Italia.

Attraverso videochiamate e messaggi è stato palese il desiderio di ricongiungersi da parte di entrambi e così mamma e figlio hanno potuto scambiarsi il loro abbraccio tanto bramato quasi alla vigilia di Natale.

Gli abbracci in questo periodo scarseggiano per il distanziamento a causa del Covid, i piccoli pazienti di una clinica possono però abbracciare i genitori grazie a un po’ di ingegno e creatività.

Unimamme, cosa ne pensate di questa straordinaria storia?