Bucce di arancia, ecco perché non dovresti mai buttarle via

Le arance che si usano spesso in questa stagione possono essere riciclate, riutilizzati in vari modi diversi.

arance utilizzo

Unimamme, in questa stagione la vitamina C è molto importante, per questo acquistiamo molte arance. Ricordiamo che il consumo di frutta è fondamentale anche durante la gravidanza, per esempio.

Bucce di arancia: cosa farne per non buttarle

arance utilizzo riciclo

Forse non tutti sanno che le bucce di arancia possono essere riciclate, vediamo insieme come.

1)profumare la casa

Mettete le arance sui termosifoni e attendete di godere del loro aroma mentre si asciugano e si disidratano.

2) trasformarle in candele

Incidete la parte superiore della buccia d’arancia lungo la circonferenza, quindi rimuovete la metà senza romperla. Riempitele con dell’olio, fate attenzione, a ogni modo queste candele durano a lungo.

3) contenitori con le bucce d’arancia

Un giovane designer, Ori Sonneschein è riuscito a ideare un modo per manipolare le bucce di arancia per creare stoviglie, piatti, bicchieri, posate, vassoi. La lavorazione finisce con il rivestimento di un materiale che si chiama shellaq che consente a un oggetto di mantenere intatta la sua forma per un certo periodo.

4) Profumo

Mentre le bucce si seccano sprigionano oli essenziali che profumano a lungo l’ambiente circostante. Quando si seccano si possono lasciare in contenitori aperti o sacchetti forati per profumare, per esempio, armadi o biancheria, come suggerito su Green me.

5)scrub con le bucce di arancia

Versate in un contenitore 2 tazze di zucchero semolato, mezza tazza di olio, tritate le bucce di arancia in piccoli pezzi come fosse una polpa e mescolate tutto per bene. Effetto scrub garantito!

Usi alimentari e ricette

Bisogna sottolineare che per queste ricette bisogna scegliere solo arance non trattate, meglio se bio.

1)Marmellata con bucce di arancia

Raccogliete le bucce delle vostre arance non trattate, lavatele e togliete l’albedo, la parte bianca interna.

  • Fatele macerare in acqua per tre giorni, cambiando l’acqua almeno due volte al giorno.
  • Fate bollire l’acqua con tutte le bucce per almeno 15 minuti prima di scolarle.
  • Passate il composto di bucce bollite e scolate nel frullatore o nel mixer.
  • Inserite in una pentola le bucce frullate, accendete il fuoco e attendete finché non è evaporata tutta l’acqua.
  • Mettete la marmellata in barattoli di vetro sterilizzati con chiusura ermetica.

2) Muffin al cioccolato e arancia cotti nella buccia

Si tratta di una ricetta di origine anglosassone, vanno bene sia per la merenda che per la colazione al mattino.

Prendete: 3 arance, 12 gr. di polpa d’arancia, 1 uovo (60 gr. sgusciato), 80 gr. di zucchero di canna, 130 gr. di farina, 10 gr. di cacao amaro, 1/ bustina di lievito per dolci

  • Tagliate a metà le arance e spremete il succo con lo spremiagrumi
  • mettete i gusci delle arance nello stampo per muffin
  • mettete in una ciotola capiente l’uovo sgusciato e mescolatelo con succo e polpa di arancia
  • Aggiungete lo zucchero e poi farina, cacao e lievito
  • mescolate con una frusta per sciogliere eventuali agrumi
  • versate il composto nelle bucce d’arancia, riempiendolo per 3/4
  • infornate nel forno e cuocete a 180° per circa 20 minuti
  • quando è pronto fatelo cuocere su una gratella

Unimamme, voi farete qualcosa di bello con le vostre bucce di arancia?