Richiamo Coca Cola per rischio fisico: i lotti interessati e i rischi per la salute

E’ stato pubblicato un richiamo alimentare la nota bevanda Coca Cola. Il rischio di cui si parla è molto grave per il consumatore. 

bicchiere coca cola

Sul sito del Ministero della Salute è stato pubblicato un richiamo di una bevanda per un rischio di presenza di corpi estranei all’interno della bottiglia. Vediamo qual è la marca e quali sono i lotti interessati.

Richiamo urgente dal mercato: i lotti da controllare

coca cola richiamo

La bevanda oggetto del richiamo è la famosissima Coca Cola. Il rischio è di una contaminazione molto pericolosa e quindi bisogna restare la massima attenzione se si hanno in casa i marchi e i lotti in oggetto.

Ecco quindi tutti i dettagli del richiamo pubblicato sul sito del Ministero della Salute:

  • Denominazione: Bevanda analcolica
  • Nome o Ragione Sociale:  Coca Cola HBC Italia srl
  • Sede dello stabilimento: Nogara, Verona
  • Data di Scadenza: varie
  • Lotto di Produzione: vari
  • Descrizione peso/volume unità di vendita: Bottigliette di vetro da 20cl in confezione da 6

Il motivo del richiamo è la “possibile presenza di corpi estranei“, in particolare filamenti di vetro.

Il Ministero ha pubblicato i vari Lotti incriminati, ve li elenchiamo di seguito, in modo che possiate controllare se li avete in casa

I lotti e le relative scadenze del prodotto

  • L201201 scadenza del prodotto 01/12/2021
  • L201103 scadenza del prodotto 03/11/2021
  • L201202 scadenza del prodotto 02/12/2021
  • L201030 scadenza del prodotto 30/10/2021
  • L201031 scadenza del prodotto 31/10/2021
  • L201029 scadenza del prodotto 29/10/2021
  • L201026 scadenza del prodotto 26/10/2021
  • L201028 scadenza del prodotto 28/10/2021
  • L201024 scadenza del prodotto 24/10/2021
  • L201027 scadenza del prodotto 27/10/2021

Cosa dobbiamo fare nel caso avessimo in casa una di queste confezioni segnalate? Il produttore invita a contattare il Numero Verde 800.534.934 per avere la sostituzione del prodotto.

LEGGI ANCHE: ALLUMINIO IN CUCINA | TOSSICO PER BAMBINI E ANZIANI: L’ALLARME DEL MINISTERO 

Quali rischi? Li spiega un esperto

La Coca Cola è un prodotto molto amato dai bambini, ma anche dagli adulti. Quando si tratta di prodotti destinati anche ai bambini, è naturale che le mamme siano spaventate.

Quali potrebbero essere i danni se si ingerisce una sostanza con corpi estranei? Per rispondere a questa domanda ci avvaliamo della testimonianza di Luigi Norsa, il responsabile di una società di consulenza che si occupa proprio delle crisi aziendali, intervistato da Il Fatto Alimentare.

L’esperto spiega che i rischi legati alla produzione possono essere di tre tipi:

  • corpi estranei,
  • contaminazione biologica
  • e contaminazione chimica.

I corpi estranei che accidentalmente capitano nella produzione, per incuria dell’operaio o per incidenti durante il processo produttivo, sono tendenzialmente anche quelli più innocui.

Nello specifico, la contaminazione può avvenire

  • per elementi di scarto non eliminati durante la produzione,
  • per frammenti, di metallo o vetro, caduti accidentalmente durante la produzione,
  • per corpi estranei dovuti all’incuria e alla non osservanza delle norme igieniche

Le conseguenze, però, non sono quasi mai gravi: al massimo, spiega l’esperto, ci possono essere lesioni alla bocca o ai denti, ma l’apparato digerente degli esseri umani è in grado di difendersi da solo dai corpi estranei.

Le aziende, secondo il protocollo internazionale HACCP, cercano di mettere in sicurezza i prodotti dalle possibili contaminazioni attuando dei sistemi di controllo appositi durante le fasi più delicate del processo produttivo.

Può capitare, però, che qualcosa sfugga al controllo e nel caso in cui il prodotto sia già sul mercato, si avvisano i canali commerciali e i consumatori.

Ciò che consiglia Norsa ai consumatori che dovessero avere questi problemi è di conservare il prodotto e magari fotografarlo, per dare modo all’azienda di appurare che si tratti di un errore nel processo produttivo. Si può fare anche riportando la merce al punto vendita in cui è stata acquistata, dove controlleranno marca, lotto e scadenza.

Nel caso specifico della Coca Cola, vi abbiamo già segnalato il numero verde da contattare per avere la sostituzione del prodotto.

Ricordiamo che, nel caso dei richiami ufficiali, non è necessario esibire lo scontrino fiscale.

coca cola bambina cannuccia

Care unimamme voi consumate questo prodotto? Eravate a conoscenza di questo richiamo?