I primi sintomi della gravidanza di cui nessuno vi ha mai parlato: ecco quali sono

In gravidanza, come è noto, ci sono alcuni sintomi canonici e altri invece che possono essere scambiati per qualcos’altro, ma quali sono?

sintomi gravidanza (fonte Pinterest)
sintomi gravidanza (fonte Pinterest)

Tutti conoscono i classici sintomi della gravidanza: il ciclo non compare più, il seno è più florido e pieno e la stanchezza è tua amica.

In realtà però le donne in attesa sperimentano anche una serie di sintomi alcuni conosciuti e altri un po’ meno: dalle secrezioni di muco al mal di testa, ma anche tanto altro.

Quindi oltre ai segnali più comuni esistono altri sintomi che molte donne scambiano per altro e di cui difficilmente si parla.

Tuttavia se si è indubbio di aspettare o meno, il consiglio è quello di fare immediatamente un test di gravidanza, l’unico in grado di dare una risposta certa in queste situazioni.

Affidarsi solo e semplicemente a sensazioni o sintomi spesso può essere fallace e dare anche false speranze.

Non bisogna avere paura dei test di gravidanza negativi, perché come ha raccontato anche una futura mamma in un video nessuno è solo in questo, anzi. In altre parti del mondo esistono tante altre donne che vivono i medesimi sentimenti e paure.

I sintomi della gravidanza di cui nessuno parla

Insomma pare che oltre ai segnali comuni che il nostro corpo lancia per farci capire o meno di essere in attesa, ne esistono altri di cui nessuno parla. Ecco quali sono:

  • Perdite vaginali

Sebbene molte donne soffrano di perdite vaginali, spesso non sono associate alla gravidanza. In realtà la maggior parte delle donne incinte secernerà muco appiccicoso, bianco o giallo pallido all’inizio del primo trimestre e durante la gravidanza.

Tali perdite sono dovute all’aumento degli ormoni e del flusso sanguigno vaginale. Durante la gravidanza queste aumentano proprio per prevenire le infezioni, dal momento che la cervice e le pareti vaginali si ammorbidiscono. Ci sono però delle situazioni in cui è necessario chiedere un parere del medico, quando le perdite:

  • emanano cattivo odore
  • bruciano
  • producono del prurito
  • sono di colore giallo-verdastro
  • sono dense o acquose

Tutti questi sintomi possono essere il campanello d’allarme che indica un’infezione in corso.

  • Il corpo percepirà maggior calore

Dopo l’ovulazione, di solito la temperatura corporea è leggermente elevata. Cosa che rimane così fino a quando non arriverà il prossimo ciclo. Quindi se questa temperatura, nota come temperatura corporea basale, rimane elevata per più di due settimane, potresti essere incinta.

  • Dolori alla testa, crampi e fare pipì tutto il tempo

I cambiamenti ormonali e del volume sanguigno, durante la gravidanza, possono causare mal di testa.

Alcune donne soffrono anche di crampi mestruali su entrambi i lati dell’addome inferiore. E gran parte delle donne hanno necessità di andare in bagno molte più volte. Questo perché l’utero in crescita mette sotto pressione la vescica.

  • Giramenti di testa

Non è raro che le donne incinte sentano stordimento o vertigini nel primo trimestre. La gravidanza causa la caduta della pressione sanguigna e la dilatazione dei vasi sanguigni.

Ma presta molta attenzione ai tuoi sintomi. Gravi capogiri associati a sanguinamento vaginale e forte dolore addominale potrebbero essere un segno di una gravidanza extrauterina. In una gravidanza ectopica, l’ovulo fecondato si impianta all’esterno dell’utero. Di conseguenza nel caso in cui si verifichino questi sintomi è bene consultare un medico.

sintomi gravidanza di cui nessuno parla (fonte Pinterest)
sintomi gravidanza di cui nessuno parla (fonte Pinterest)
  • Difficoltà ad andare in bagno

I cambiamenti ormonali della gravidanza possono portare a stitichezza, così come le vitamine prenatali. Infatti il sistema digestivo rallenta durante la gravidanza. Questo dà alle sostanze nutritive il tempo sufficiente per assorbire il flusso sanguigno e raggiungere il tuo piccolo.

Quindi se si ha difficoltà nell’andare in bagno, il consiglio è di seguire una dieta ricca di fibre e soprattutto di bere molto.

  • Falso periodo

Circa il 25-40% delle donne incinte tenderà a sanguinare. Il leggero sanguinamento può verificarsi quando l’ovulo fecondato si attacca al rivestimento uterino. Questo è noto come sanguinamento da impianto. È comune circa due settimane dopo il concepimento.

Il sanguinamento può anche essere causato da irritazione cervicale, gravidanza ectopica o minaccia di aborto spontaneo. Nel caso in cui questo diventa sempre più intenso e pesante, è importante recarsi in ospedale o consultare un medico soprattutto se accompagnato da forti crampi, mal di schiena o dolori lancinanti.

  • Difese immunitarie più basse

La gravidanza abbassa le difese immunitarie. Ciò significa che è più facile essere soggette a tosse, raffreddore e influenza. Non è raro che le donne incinte manifestino sintomi simili al raffreddore o all’influenza all’inizio della gravidanza.

Per evitare tali situazioni è importante parlare con il proprio medico per capire che terapie seguire, evitando di creare problemi per te stessa e per il tuo bimbo.

  • Bruciori allo stomaco

Gli ormoni cambiano tutto durante la gravidanza e possono colpire anche lo stomaco e l’esofago. Questa zona si rilassa durante la gravidanza, il che può causare la fuoriuscita di acido gastrico nell’esofago, causando bruciore di stomaco.

Per combattere questi bruciori è possibile fare dei pasti più piccoli e più frequenti. E inoltre è importante evitare bevande gassate, agrumi, succhi e cibi piccanti.

  • Squilibri ormonali

I tuoi ormoni cambiano improvvisamente quando rimani incinta e ciò incide sulle tue emozioni. Si potrebbe passare da uno stato d’animo all’altro: dalla felicità più estrema fino a una grande tristezza.

  • Cambiamenti nel gusto

L’aumento degli estrogeni e del progesterone durante la gravidanza può portare a cambiamenti nel gusto per molte donne incinte.

Molte donne cadono in una condizione definita disgeusia che comporta l’alterazione del senso del gusto. Alcune lo descrivono come se stessero mangiando del metallo. Per contrastarlo si può mangiare un po’ più salato e masticare delle gomme senza zucchero. Prova anche a bere liquidi più freddi o a mangiare cibi più piccanti.

Su Healthline ci sono diversi articoli relativi all’argomento.

E voi unimamme avete sperimentato altri sintomi oltre a questi elencati?

Lascia un commento