Richiamo prodotto da forno per rischio chimico: marchio e lotto interessato

Sul sito del Ministero della Salute è stato pubblicato un nuovo richiamo di un prodotto alimentare da forno in seguito al controllo sulla qualità previsto dalla legge in materia alimentare. Ecco di quale prodotto si tratta e perché è stato ritirato dal mercato.

Ogni volta che un prodotto non soddisfa i criteri stabiliti dalla legge in materia alimentare, gli operatori che esercitano nel settore alimentare hanno l’obbligo di informare i clienti.

Un prodotto, infatti, deve soddisfare le disposizioni stabilita dalla legislazione alimentare e che riguardano le varie fasi della produzione, trasformazione e, infine, distribuzione.

Quando, ad esempio, un prodotto è già stato messo in vendita al consumatore gli operatori del settore alimentare hanno l’obbligo di disporre il suo richiamo, informando i clienti sui prodotti a rischio con apposita cartellonistica. Questa deve essere apposta nei punti vendita in combinazione alla pubblicazione online nell’area dedicata dal Ministero della Salute ai richiami alimentari.

Richiamo prodotto alimentare da forno urgente, ecco il rischio

Richiamo

Ecco i dettagli del prodotto sottoposto a richiamo:

Nome commerciale del prodotto:   FILONCINI RUSTICI CON FARINA 100% INTEGRALE E SEMI

Marchio del prodotto PRATO

Nome o ragione sociale dell’OSA con cui il prodotto è commercializzato: PRATO SRL – VIA SABBIONI 28 – 10028 TROFARELLO (TO)

Lotto di produzione: 0321202680

Data di scadenza o termine minimo di conservazione: 17/05/2021

Descrizione peso/volume unità di vendita: 200 G

Motivo del richiamo: Possibile superamento della soglia limite dello 0,05 mg/kg di ossido di etilene

Avvertenze: Si chiede di riconsegnare al presente punto vendita eventuali confezioni acquistate

Ancora una volta, quindi, il pericolo è rappresentato dall’ossido di etilene. Il Ministero della Salute ha reso noto il modello di richiamo diffuso in modo tale da avvertire i consumatori dell’avvenuta violazione delle norme di sicurezza stabiliti dalla legge.


Leggi anche: PRODOTTI PER BAMBINI E L’OSSIDO DI ETILENE


In seguito ai controlli sulla qualità disposti a norma di legge, infatti, è emerso nuovamente la presenza dell’ossido di etilene all’interno di un prodotto messo in vendita ai consumatori.

Di conseguenza, se vi accorgete di avere nelle vostre cucine questo prodotto, l’avvertimento è di non consumarlo assolutamente e di consegnarlo al punto vendita dove avete comprato il prodotto. Nel caso, tra l’altro, potrete chiedere di essere rimborsati o la sostituzione dello stesso.


Leggi anche: RICHIAMO PEPITE DI POLLO PER RISCHIO SALMONELLA: I LOTTI E IL MARCHIO INTERESSATI


Unimamme eravate a conoscenza di questo nuovo richiamo alimentare?