Altro che termosifoni: per riscaldare tutta la casa a costi ridotti è questa la soluzione migliore

Altro che termosifoni: per riscaldare tutta la casa a costi ridotti è questa la soluzione migliore. Ecco di che cosa si tratta.

Con l’avvicinarsi dell’inverno siamo tutti molto preoccupati sul costo sempre crescente delle bollette, specialmente di quella del gas.

Riscaldare casa
Riscaldare casa. Credits: Pixabay

Sì, perché a breve torneremo ad accendere il riscaldamento con delle terribili conseguenze sulle nostre tasche. Ecco perché, nel frattempo, il Governo sta continuando a lavorare per stringere degli accordi internazionali per abbassare il prezzo di questa materia prima e si stanno anche adottando una serie di misure finalizzate ad aiutare le famiglie in difficoltà economica.

Inoltre, nella vita di tutti i giorni i cittadini stanno cominciando a fare qualche piccola rinuncia e a seguire delle abitudini che possano aiutare a fine mese a risparmiare qualche soldo in più. Ad ogni modo, se vuoi riscaldare tutta la casa con costi più contenuti lascia perdere i termosifoni e prova questo sistema geniale.

Come riscaldare tutta la casa a costi ridotti

Come abbiamo anticipato poco fa, al giorno d’oggi con l’aumento del costo del gas causato dal conflitto fra Russia ed Ucraina la soluzione migliore per riscaldare tutta la casa non sono più i termosifoni che rischiano di costarci un occhio della testa, ma quest’altro sistema.

Riesci ad immaginare di che cosa stiamo parlando? Continua subito a leggere il nostro articolo e scoprirai tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

La soluzione migliore

Se questo inverno vuoi riscaldare tutta la casa con un costo più contenuto rispetto a quello che si andrebbe a spendere per il riscaldamento tradizionale devi assolutamente provare questo sistema. Stiamo parlando del termocamino con scambiatore acqua. Si tratta di un dispositivo in grado di scaldare l’ambiente e fornire al tempo stesso acqua calda per i radiatori, gli impianti a pavimento e il riscaldamento dell’acqua per il bagno e la cucina.

Riscaldare casa
Riscaldare casa. Credits: Pixabay

Per fare tutto ciò, durante la combustione i fumi caldi scorrono attraverso uno scambiatore acqua collocato sopra al focolare e cedono il loro calore all’acqua. A questo punto, l’acqua riscaldata viene condotta in un boiler e viene poi usata per il riscaldamento di tutta la casa. In questo modo, il calore viene ceduto all’acqua, al caminetto e una parte viene irraggiata attraverso il vetro. Maggiore è la percentuale ceduta all’acqua e maggiore sarà anche l’efficienza dell’impianto.

Questo sistema, inoltre, permette di evitare la formazione di condensa e residui di combustione che possono intasare l’impianto e causare, così, una serie di malfunzionamenti. È bene, infine, specificare che si tratta di un meccanismo sicuro al cento per cento, in quanto se la temperatura all’interno dello scambiatore supera i 95 gradi interviene una valvola di sicurezza che fa entrare acqua fredda riducendo il calore e tenendo sempre sotto controllo la pressione.