Ti sembrerà strano ma per risparmiare in bolletta questo ‘oggetto’ deve rimanere acceso sempre

Ti sembrerà strano, ma per risparmiare in bolletta questo ‘oggetto’ deve rimanere acceso sempre. L’avresti mai detto? Davvero incredibile!

Il tema del risparmio nell’ultimo periodo continua ad essere al centro di numerosi articoli e dibattiti, soprattutto con l’avvicinarsi dell’inverno.

Risparmiare in bolletta
Risparmiare in bolletta. Credits: Pixabay

Tra poco, infatti, torneremo ad accendere il riscaldamento con evidenti conseguenze anche dal punto di vista delle spese, in particolare sulla bolletta del gas. Ad ogni modo, per cercare di risparmiare qualche soldo in più si è già iniziato a parlare ormai da tempo di una serie di misure e di piccoli accorgimenti che dovremo adottare nella nostra vita quotidiana, così da evitare almeno in parte bollette salatissime.

Per esempio, è stato posticipato il momento di accendere i riscaldamenti, inoltre questi potranno rimanere attivi per meno ore al giorno e dovremo anche abbassare il termostato di un grado centigrado. Per quanto riguarda invece, la corrente elettrica saranno stabilite alcune fasce orarie, principalmente quelle serali, in cui non sarà possibile utilizzare più elettrodomestici contemporaneamente.

A tutto ciò si aggiungono, ovviamente, alcuni stratagemmi che ogni famiglia potrà adottare come l’utilizzare lavatrice e lavastoviglie soltanto negli orari in cui i costi sono inferiori, ottimizzare al meglio i consumi domestici e staccare dalla corrente tutti i dispositivi in stand by. A tal proposito, è bene sapere che questo piccolo accorgimento non sempre è utile. C’è, infatti, un ‘oggetto’ che dovrebbe sempre rimanere acceso. Riesci ad immaginare di che cosa stiamo parlando? Scopriamolo subito. Di sicuro resterai senza parole.

Per risparmiare in bolletta questo ‘oggetto’ deve rimanere sempre acceso

Come abbiamo detto poco, sicuramente staccare dalla corrente i dispositivi in stand by potrebbe essere un buon modo per risparmiare in bolletta. Dato che questi continuano di fatto a consumare a causa di quelle lucine rosse fisse che non si spengono mai, incidendo sull’economia domestica per circa l’8-10 per cento al mese. Ad ogni modo, questa regola non è sempre vera. C’è, infatti, un ‘oggetto’ che sarebbe meglio tenere acceso. Hai già capito di che cosa stiamo parlando? Ebbene sì, del modem Wi fi per la connessione ad Internet.

Risparmiare in bolletta
Risparmiare in bolletta. Credits: Pixabay

Questo, in  sostanza, pur rimanendo di norma acceso giorno e notte tutto l’anno non ha un consumo molto elevato. La connessione a fibra, di fatto, consuma mediamente fra gli 8 e i 10 kW/h, vale a dire circa 30-40 euro l’anno. Anche se, quindi, ad un primo sguardo ciò ci porterebbe a credere che sarebbe opportuno spegnere il modem la sera prima di andare a dormire, in realtà questo implicherebbe al momento della riaccensione un dispendio maggiore di energie perché il dispositivo dovrebbe effettuare il test di controllo della qualità della rete. Se, invece, dovesse capitarci di stare lontani da casa per un periodo più lungo come accade durante le ferie, staccare dalla corrente il modem rimane pur sempre una buona abitudine.