Forse non lo sai, ma buttare l’olio del tonno in scatola non è una buona idea e ti spiego perché

Non dovresti mai gettare l’olio del tonno in scatola: usandolo così, eviterai sprechi e farai anche un favore alla tua salute.

Ci sono diverse abitudini in cucina che crediamo corrette ma che in fondo non lo sono: una di queste è quella di buttare via l’olio del tonno in scatola. Si tratta in realtà di uno spreco che sarebbe meglio evitare, senza contare che consumarlo è un grande vantaggio per la nostra salute. Una ricerca ha infatti evidenziato che questo tipo di olio è ricco di sostanze benefiche per il corpo.

olio tonno in scatola
Olio tonno in scatola consigli riutilizzo (Credits: Canva)

Gettarlo nel lavandino, come molti fanno, è un grosso errore anche dal punto di vista ambientale: in teoria, esso andrebbe buttato insieme agli altri olii all’isola ecologica o in un apposito punto di smaltimento rifiuti. Ciò che pochissimi sanno è che l’olio del tonno è addirittura consigliato in un regime alimentare corretto ed ipocalorico.

Lo ha rivelato uno studio svolto a Parma dalla Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari (SSICA). Dalle analisi condotte su campioni di tonno in scatola da 80 grammi, conservati a diverse temperature tra i 4 °C ed i 37 °C, è stato notato che, in 13 mesi, né il tonno né l’olio avevano riportato alcuna alterazione. Non solo: è stato rilevato anche un aumento degli grassi polinsaturi nell’olio, soprattutto dei benefici omega -3, e di vitamina D. Un olio che non solo non è dannoso, ma che viene addirittura arricchito di proprietà nutritive proprio grazie alla conservazione a cui è sottoposto.

Un’ottima regola da seguire, pertanto, sarebbe quella di riutilizzare l’olio delle scatolette di tonno dando ampio sfogo alla fantasia in cucina.

Come riutilizzare l’olio del tonno in scatola: ecco qualche idea anti-spreco

Avete mai pensato a marinare il pesce con l’olio delle scatolette di tonno? Se non l’avevate mai considerata come ipotesi, sappiate che può essere davvero un’ottima idea da tenere a mente. A proposito: se volete condire pesce in scatola come sgombro, tonno e sardine, provate a fari riposare in su sughetto di olio d’oliva fresco, olio della scatoletta, sale, pepe e qualche erbetta aromatica. Il risultato vi stupirà.

Ottimo poi da usare per condire l’insalata di riso, di pasta e di altri cereali. Oppure, per condire una focaccia: in questo caso, aggiungeteci sale grosso, pepe macinato e rosmarino e il risultato sarà spettacolare. Infine, quale modo migliore di sfruttarlo se non con le bruschette? Aggiungeteci anche delle acciughe o delle verdure in padella e vi leccherete anche le dita!

olio tonno in scatola
Come usare olio tonno in scatola (Credits: Canva)

Avreste mai immaginato che l’olio del tonno in scatola potesse essere un grande alleato del vostro benessere fisico? Bene, ora che lo sapete, ricordatevi di non sprecarlo e godetevi tutti i vantaggi che questo prezioso alimento è in grado di offrire.