Cosa puoi fare di concreto per evitare l’umidità in casa e respirare aria pulita

L’umidità è una nemica ostinata: cosa puoi fare di concreto per evitarla in casa e respirare aria pulita, ecco dei consigli preziosi

Ci accorgiamo subito di quanto sia subdola e ostinata. L’umidità una nemica che sembra impossibile da contrastare. Provoca una serie di problemi che, talvolta e nei casi più estremi, possono diventare anche gravi e richiedere l’intervento di esperti. Cosa puoi fare di concreto per evitare l’umidità in casa e respirare aria pulita.

umidità casa
rimedio umidità casa (Credits pixabay)

Soprattutto con l’avvicinarsi dell’inverno che ci porterà a tenere le finestre chiuse e a usare i riscaldamenti, corriamo il rischio di peggiorare la situazione. E non dobbiamo mai sottovalutare l’aria che respiriamo per aver cura della nostra salute. Ci accorgiamo che è presente molta umidità in casa quando iniziamo a sentire odore di chiuso, di muffa, così come quando ci ritroviamo a prendere abiti e lenzuola dagli armadi e li troviamo umidi.

Ma come possiamo agire in modo concreto per cercare di migliore le cose? Ebbene, a meno che la situazione non sia già al limite e richiedere l’intervento di esperti, ci sono degli accorgimenti da provare che possono darci un mano.

Umidità in casa, come agire in modo concreto per contrastarla

Prima di tutto, ricordiamo che ogni casa è diversa e tutto dipende anche dal tipo di esposizione, dagli infitti, dai vetri delle finestre e così via. In linea generale, però, ci sono dei suggerimenti che tutti possiamo mettere in pratica per contribuire a migliorare le cose.

Nel prossimo paragrafo di daremo qualche consiglio utile da provare, ma dovete tenere a mente che occorrerà del tempo e della costanza per vedere risultati.

rimedio umidità
umidità casa (Credits pixabay)

La prima cosa è non dimenticare mai di arieggiare. Anche in pieno inverno e mentre piove. Far cambiare l’aria è importante, ma non bastano pochi minuti. Occorre aspettare almeno un’ora affinché ci sia un effettivo ricambio: il consiglio è di spalancare le ante al mattino, prima di uscire, così da dissipare l’aria pesante accumulatasi durante la notte.

Non esagerare con i riscaldamenti è un altro trucco efficace. Tendono a seccare l’aria e a darci qualche fastidio. Accenderli per poco tempo, che si tratti dei termosifoni o dei condizionatori, così come delle stufe, oltre a risparmiare qualche soldo, ci eviterà anche di andare incontro a problemi di umidità. Del resto basta poco per scaldare l’ambiente, se sappiamo usarli nel modo giusto.

Infine, ma non per importanza, i vecchi rimedi della nonna ci tornano sempre utili. Preparate delle ciotole con del sale grosso o del riso da distribuire nelle varie stanze. Questi due ingredienti, infatti, hanno la capacità di assorbire l’umidità e anche il cattivo odore. Basterà sostituirle ogni tre o quattro giorni. Piccoli consigli davvero utilissimi!