Sentono piangere la bambina ininterrottamente: i vicini non ci pensano due volte ed agiscono così

Sentono piangere la bambina ininterrottamente: i vicini non ci pensano due volte ed agiscono così; è accaduto in provincia di Monza e Brianza.

Una notizia che non è passata inosservata, quella arrivata da Desio, comune in provincia di Monza e Brianza. Le continue lacrime e i lamenti di una bambina di soli quattro anni hanno allarmato i vicini di casa, che, senza esitare troppo, hanno agito così.

piangere bambina
Bambino in casa (Credits Canva)

Dopo aver sentito il pianto della bambina ed aver intuito che si trattasse di un minore, i vicini non hanno potuto fare altro che chiamare la polizia: il tutto è avvenuto lo scorso 30 ottobre e la notizia, inevitabilmente, ha fatto molto discutere. Ecco cosa hanno scoperto gli agenti una volta raggiunto il posto.

I vicini sentono piangere la bambina e chiamano la polizia: la scoperta

Una pattuglia di polizia non ha perso tempo ha raggiungere l’abitazione, situata a Desio, in provincia di Monza e Brianza, a pochi km da Mariano Comense. A contattare gli agenti, so sono stati i vicini di casa, preoccupati dopo aver sentito i pianti di una bambina provenire dalla casa accanto. Cosa era successo e cosa hanno scoperto?

Arrivati sul posto ed individuata la palazzina, i poliziotti sono riusciti a farsi aprire la porta di casa proprio dalla piccola, di soli quattro anni, che era ancora in lacrime e visibilmente agitata. Gli agenti, a quel punto, non hanno impiegato molto a capire che in casa, in quel momento, ci fosse soltanto la bambina: questo il motivo del pianto ininterrotto. La bambina era completamente sola e non si sa per quanto tempo i genitori la avessero lasciata in casa, lasciando l’abitazione senza portare la piccola con loro: le sue condizioni di salute erano buone, spavento a parte. Gli agenti hanno atteso il ritorno a casa del genitori tranquillizzando e prendendosi cura della piccola, ma non è chiaro quali siano state le parole della mamma e del papà per giustificare l’accaduto. Quel che è certo è che, una volta rientrati in casa, hanno trovato la loro bimba in compagnia degli agenti: per loro una denuncia con l’accusa di abbandono di minore.

La segnalazione, come abbiamo detto, è arrivata da due persone che abitavano vicino alla casa in cui era stata lasciata sola la bambina, situata su uno dei piani alti dello stabile: sentendo i lamenti senza sosta della piccola, i vicini hanno immediatamente sospettato che potesse essere sola e che avesse bisogno di aiuto. Quanto è successo è oggetto di informativa in procura per abbandono di minore.

piangere bambina
Sirena della polizia ( Credits Canva)

Una storia che non avremmo voluto sentire e sulla quale, inevitabilmente, gli investigatori dovranno indagare per fare chiarezza e comprendere nel dettaglio i motivi del gesto della coppia.