Come ti pettini i capelli: attenzione, ecco il metodo per non rovinarli

Vogliamo che siano sempre forti e sani, luminosi e ben curati: come ti pettini i capelli? Ecco il metodo per non rovinarli

La nostra chioma è espressione della nostra personalità. Lunga, corta, naturale, in piega, colorata… abbiamo davvero vasta scelta per quanto riguarda lo stile. Per non parlare di tutti i prodotti strepitosi che possiamo usare per prendercene cura, dallo shampoo agli olii. Occhio, però, a non sbagliare proprio nei passaggi più semplici! Come ti pettini i capelli: attenzione, ecco il metodo per non rovinarli.

pettini capelli
attenzione pettini capelli (credits pixabay)

Sembra incredibile, eppure anche per un gesto semplice come quello di pettinare la nostra chioma c’è un metodo particolare da seguire che ci eviterà di stressarli, spezzarli e rovinarli. Se anche a voi succede di ritrovarvi a raccoglierne una bella quantità dal pavimento dopo averli spazzolati, allora è probabile che stiate sbagliando. Perdere qualche capello è normale, ma possiamo evitare di “strapparli” noi stessi facendo attenzione a questo dettaglio.

Ecco il metodo per non rovinarli: fai così quando ti pettini i capelli

Ovviamente ognuno di noi ha una tipologia, una qualità di capello diversa che ha bisogno di cure specifiche. Così come ogni tipo di spazzola o pettine è diverso e dovremmo sempre scegliere quelle adatte a noi per aver cura al meglio della nostra chioma.

Noi, però, vogliamo fare un discorso più generico e parlare proprio del movimento, del gesto che compiamo quando ci spazzoliamo i capelli e di come evitare che questo rituale quotidiano diventi un danno per la nostra chioma. Vi spiegheremo come procedere nel modo giusto, di sicuro molti di noi non ne avevano idea!

capelli attenzione
pettinare capelli (credits pixabay)

Quanti di noi iniziano a spazzolare partendo alla radice? Ebbene, si tratta di un errore! Il motivo? I nodi si concentrano principalmente in basso, nella zona della chioma. Infilando la spazzola partendo dall’alto rimarremo sicuramente “incastrati” in uno di questi nodi con la conseguenza che inizieremo a “tirare” per districarlo.

Questo porterà il capello a spezzarsi o strapparsi dal cuoio capelluto. Finiremo, così, per far cadere una quantità di capelli maggiore a quella “naturale”, oltre che rendere la chioma fragile e stressata. Ma allora come si dovrebbe procedere per evitare problemi?

Ve lo spieghiamo subito, basta cambiare abitudini. Dovremmo iniziare a spazzolare i capelli partendo dalle punte. Man mano che libereremo i capelli dai nodi saliremo, fino ad arrivare alla radice. In questo modo, spazzolando poi dall’alto verso il basso, i nostri capelli saranno liberi e non si eserciterà pressione sul bulbo rischiando di tirar via il capello. Fate una prova seguendo questo metodo e vi accorgerete che è anche meno doloroso pettinarsi, così facendo. La differenza sarà evidente, tutta un’altra storia, lo noterete già dalla prima volta!